Striscioni e mutande: da Palermo la protesta degli studenti

E’ partita da Piazza Verdi a Palermo la manifestazione studentesca promossa dal Coordinamento ”Studenti Siciliani” e Avanguardia Studentesca. Grande la partecipazione degli studenti, provenienti da gran parte delle scuole di Palermo, ed anche alcune delegazioni delle scuole di provincia, stanno manifestando pacificamente per le vie del centro.

Proprio all’inizio della manifestazione una delegazione di rappresentanti, guidati dal Presidente della Consulta Provinciale degli Studenti Marco Alessandra, ha incontrato i rappresentanti della Questura di Palermo per assicurare la precisa volonta’ di evitare violenze isolando gli estremisti dei collettivi. Il corteo e’ aperto da una goliardica esposizione di mutande e lo striscione ironico ”Prendetevi pure queste”.

A seguire un altro striscione con la scritta ”Siamo l’avanguardia della rivolta” ed a seguire gli striscioni delle varie scuole. Tanti gli slogan contro il Presidente del Consiglio Monti ed il Ministro del Lavoro Fornero protagonista.

Nessuna bandiera di partito o sindacato e’ stata esposta, “per sancire la lontananza da queste realta’, ma soltanto tricolori italiani”. Presenti al corteo anche bandiere della Palestina in segno di solidarieta’ per l’aggressione militare contro la Striscia di Gaza.

Slogan e striscioni anche contro il Ddl ex Aprea che rischia di consegnare ai privati le scuole pubbliche. ”Oggi abbiamo dimostrato – dichiara Emanuele Vella Coordinatore di Avanguardia Studentesca – che gli studenti palermitani rifiutano le strumentalizzazioni dei collettivi e dei centri sociali responsabili delle violenze della scorsa settimana. Ora e’ fondamentale creare un fronte compatto tra le scuole palermitane per condurre una protesta responsabile quanto determinata contro le politiche fallimentari del Governo dei tecnici a servizio delle banche. Quella studentesca e’ l’avanguardia di una rivolta che presto coinvolgera’ il resto degli italiani”.

Total
0
Shares
Lascia un commento
Previous Article

Doping, l'Università ritira la laurea ad honorem a Lance Armstrong

Next Article

Ricerca, gli scienziati scoprono l'isola che non c'è

Related Posts
Leggi di più

Milano, supplenti rifiutano l’incarico: è emergenza

Per asili ed elementari è scattata la chiamata diretta dai presidi. Alle scuole secondarie superiori i problemi maggiori, con rinunce anche all’ultimo minuto. La scuola non è più sempre di più un parcheggio lavorativo?