Stati generali della conoscenza, maxiraduno il 1° giugno a Roma

Schermata 2013-05-28 a 15.27.42

Studenti, docenti, ricercatori, genitori, organizzazioni sindacali, associazioni laiche e cattoliche che operano, da vari versanti, nel settore della formazione si ritroveranno il prossimo 1 giugno a Roma per il Secondo Forum Nazionale degli Stati Generali della Conoscenza. Gli Stati Generali della Conoscenza nascono nel 2011 per volonta’ di una pluralita’ di soggetti, convinti di una vera e propria emergenza culturale in atto nel Paese. Dopo due anni, lamentano gli organizzatori, lo scenario non sembra differente.

Ancora non si e’ assistito a una fase di rilancio degli investimenti nei sistemi di formazione pubblica, dunque sono sempre piu’ a rischio valori fondamentali sanciti dalla nostra Costituzione: il diritto al sapere come base per l’esercizio della cittadinanza attiva, lascuola pubblica come fattore primario di inclusione e mobilita’ sociale, la liberta’ di insegnamento e ricerca. Per questo occorre rimettere al centro la conoscenza come bene comune, da cui far ripartire un progetto di ricostruzione etica e democratica.

Il Forum si terra’ a Roma, presso il Centro Congressi Frentani, in via Frentani,4 con un programma articolato in attivita’ in plenaria e in attivita’ di gruppo. I lavori inizieranno alle ore 10 con la presentazione del documento ‘Un progetto per la Conoscenza’, elaborato dal Comitato Promotore. Dalle ore 11 si realizzeranno quattro gruppi di riflessione e confronto sui grandi temi della conoscenza: ”Conoscenza, Costituzione, Diritti e Welfare”; ”Conoscenza: tempi, luoghi e relazioni per l’apprendimento permanente”; ”Conoscenza: modalita’, metodologie, processi”; ”Conoscenza, sviluppo, lavoro”.

Total
0
Shares
Lascia un commento
Previous Article

Addio Linus: il fumetto più letto in Italia chiude i battenti

Next Article

Barletta, bambini picchiati e trascinati per i capelli: il video shock dell'asilo

Related Posts
Leggi di più

Giro di vite sui baby influencer: certificazione per accedere ai social e stop alla gestione dei profitti da parte dei genitori

Il Tavolo tecnico sulla tutela dei diritti dei minori nel contesto dei social network sta preparando un documento da presentare alla ministra Cartabia per cercare di dotare di nuove regole la "giungla" che riguarda i minori in rete. L'esempio da seguire è quello della Francia che ha approvato da poco tempo una legge ad hoc.
Leggi di più

Sfide estreme per registrare i video su TikTok: due ragazzi ricoverati in ospedale in gravi condizioni

Due giovani di 14 e 17 anni sono finiti in ospedale dopo aver cercato di portare a termine dei "TikTok Challenge". Il primo ha provato ad incendiare il tavolo di casa ma è rimasto ustionato, l'altro è salito sul vagone di un treno ma è rimasto folgorato da un cavo dell'alta tensione. Il social network si difende: "Rimuoveremo i contenuti che violano la nostra policy".