Shopping senza valigie, si chiude domani il primo corso interdisciplinare per dottorandi

Schermata 2013-02-12 a 10.25.44

Dalle applicazioni per trasformare lo smartphone in un “medical center” al servizio di logistica che permette ai clienti di fare acquisti senza trasportare borse pesanti: sono due delle otto idee ad alto tasso di innovazione e di tecnologia presentate durante la lezione conclusiva (mercoledì 13 febbraio, dalle ore 10.00 in aula magna) del corso rivolto agli allievi dottorandi della Scuola Superiore Sant’Anna e tenbuto dagli economisti dell’Istituto di Management Andrea Piccaluga e Alberto di Minin.

L’ultimo incontro vedrà la presentazione di otto gruppi che esporranno altrettante idee, espresse sotto forma di “mini business plan”. “Skills and tools for entrepreneurshipand technology management” è il corso interdisciplinare e interattivche ha visto la partecipazione di allievi dottorandi in rappresentanza di tutti i settori della Scuola Superiore Sant’Anna per conosceregli strumenti fondamentali di gestione della tecnologia e dell’imprenditoria nel settore delle alte tecnologie.

 L’interdisciplinarietà è stata una delle ragioni del successo del corso, giunto alla seconda edizione: gli allievi di Management, infatti, hanno beneficiato, ad esempio, della letteratura scientifica e dall’interazione con i colleghi delle classi sperimentali (Medicina, Ingegneria, Scienze Agrarie e Biotecnologie)  i quali, a loro volta, hanno approfondito le capacità e hanno conosciuto nuovi strumenti che in futuro potranno rivelarsi utili, sia che decidano di proseguire la loro “carriera” in ambito accademico o di orientarsi verso interessi di tipo imprenditoriale, magari per sviluppare imprese legate al loro percorso di studio alla Scuola Superiore Sant’Anna. Insieme ad Andrea Piccaluga e ad Alberto di Minin gli incontri sono stati integrati dalla partecipazione di imprenditori, manager, consulenti.

 

Total
0
Shares
Lascia un commento
Previous Article

M'illumino di meno, venerdì giornata per il risparmio energetico

Next Article

Roma Tre, un Master aperto ai docenti

Related Posts
Leggi di più

Sfide estreme per registrare i video su TikTok: due ragazzi ricoverati in ospedale in gravi condizioni

Due giovani di 14 e 17 anni sono finiti in ospedale dopo aver cercato di portare a termine dei "TikTok Challenge". Il primo ha provato ad incendiare il tavolo di casa ma è rimasto ustionato, l'altro è salito sul vagone di un treno ma è rimasto folgorato da un cavo dell'alta tensione. Il social network si difende: "Rimuoveremo i contenuti che violano la nostra policy".