Riapre la scuola: dad per medie e superiori al quarto positivo

Le nuove regole per il rientro a scuola decise dal consiglio dei ministri. Alle superiori il ricorso alla Dad potrebbe essere differenziato per vaccinati e non. Per i più piccoli invece non cambia nulla: quarantena per tutta la classe al primo caso

Accolta, in parte, la richiesta delle Regioni per la quarantena a scuola per il nuovo protocollo deciso oggi in consiglio dei Ministri. Il governo ha deciso di diversificare, garantendo ai vaccinati di restare in classe fino al quarto contagio e imponendo la Dad per chi non ha ancora ricevuto le dosi già dal secondo contagio in classe. 

Regole per asilo ed elementari

Per i bambini da 0 a sei anni (scuole dell’infanzia e asili nido) non cambia nulla e la quarantena scatta al primo caso di contagio nel gruppo/sezione. La misura dura 10 giorni. Si tratta della classe di età più esposta perché non vaccinata e senza mascherina.

Per le scuole elementari al primo contagio si fa un test di verifica antigenico o molecolare e si ripete dopo 5 giorni. La quarantena di dieci giorni – con didattica a distanza – scatta soltanto se c’è un secondo contagio entro dieci giorni dal primo. Non è possibile una misura più flessibile perché i bambini sono ancora sostanzialmente non vaccinati.

Cosa cambia a scuola per medie e superiori

Nelle scuole medie e superiori dove si trova la fascia dei 12-19enni, invece, le misure sono più elastiche proprio perché 4 su cinque sono ormai immunizzati: i vaccinati vanno in Dad soltanto al quarto caso e dal secondo devono soltanto fare autosorveglianza attiva, evitare altre attività pomeridiane e indossare sempre le mascherine Ffp2, mentre i non vaccinati vanno in Dad al terzo contagio. Si tratta di una misura che tra l’altro tende a spingere gli studenti più grandi a vaccinarsi — il 19 per cento ancora non è vaccinato. Tanto più che dal 10 gennaio sarà possibile anche per i 12-15enni accedere alla terza dose, come per i più grandi.

La quarantena dura 10 giorni, per i quali è prevista la Dad, e si torna a scuola dopo un test anche antigenico. Fino al 28 febbraio, per evitare gli ingorghi negli hub e nelle Asl, per gli studenti in autosorveglianza di medie e superiori i test possono essere fatti nelle farmacie, gratuitamente con la ricetta del medico di base.

Leggi anche:

Total
1
Shares
Lascia un commento
Previous Article

Djokovic bloccato in aeroporto: il visto non consente l'esenzione dal vaccino anti-Covid.

Next Article

Presidi contro il governo, Giannelli (Anp): "Dad fino al 31 gennaio, Ffp2 obbligatorie per tutti e vaccinare i più piccoli"

Related Posts
Leggi di più

Legge sul reclutamento dei docenti: la formazione porterà nelle tasche dei prof più di 6mila euro

Ok al decreto sul Pnrr 2 che individua le nuove regole sul nuovo sistema di formazione per la classe docente: i tecnici del Senato hanno ipotizzato che chi porterà a termine il percorso di aggiornamento avrà un aumento una tantum di circa 6100 euro lordi. Intanto domani nuovo incontro sul rinnovo del contratto collettivo: si va verso un riconoscimento in busta paga di 50 euro netti per tutti.