La prof di corsivo si racconta: “Quanto guadagno su OnlyFan? Non lo posso dire ma non farò mai più l’estetista”

Elisa Esposito, 19 anni, è la mamma (anzi la prof) del corsivoe: la cantilena che scimmiotta i toni delle ragazze bene di Milano e che l’ha fatta conoscere in tutta Italia. Prima di diventare famosa (anche sul sito di contenuti a pagamento OnlyFan) lavorava in un centro estetico.

Dice di non aver inventato nulla ma ormai in Italia tutti la conoscono per essere la mamma, anzi la “prof”, del corsivo: Elisa Esposito, 19 anni, un diploma da estetista in tasca che però dice non voler utilizzare, si è raccontata oggi in un’intervista rilasciata al Corriere della Sera.

Un libro in uscita con Mondadori

A certificare il suo successo ci sono i numeri dei suoi follower sui social network (un milione e 200 mila seguaci su TikTok, 495 mila su Instagram) e un libro in uscita con Mondadori Electa dal titolo “Amioe. Il manuale del corsivoe” ovvero la “cantilena” che l’ha resa famosa. “Da qualche mese do lezioni di corsivo su TikTok. Volevo farne un manuale. Il corsivo però non è una nuova lingua – ha detto Elisa – Ci sono le vocali dilatate, qualche ‘o’ che diventa una ‘e’. È una presa in giro dei toni delle ragazze bene di Milano ma è una cosa da ragazzi. Non ho mai capito perché ai boomer interessi tanto”.

Le foto “piccanti” a pagamento

Boomer che più che altro sembrano essere interessati soprattutto alle foto che la 19enne posta su un altro social network, OnlyFan: la piattaforma di contenuti (quasi sempre erotici) a pagamento. Al momento le immagini sono 11 che hanno raccolto 21mila like. Numeri di certo non stratosferici che però non le hanno risparmiato critiche feroci in giro per il web alle quali Elisa preferisce non rispondere. “Io creo video e foto. Devono essere diversi ogni giorno e devo distinguermi dagli altri influencer. Carico i miei contenuti sui social, spesso con qualche sponsor. Poi faccio serate in giro per l’Italia. Quanto guadagno? Non lo posso dire”.

“Non sono portata per le lingue”

Prima di diventare la “prof di corsivo” Elena Esposito era una studentessa come tante altre, impegnata in un percorso scolastico piuttosto articolato. “Prima ho fatto due anni di turistico, ma non mi piaceva, non ero portata, c’erano economia, inglese, francese – ha raccontato – Mi sono iscritta alla scuola di estetica. Mi piaceva, tranne le ore di massaggio: sempre le stesse manovre. Se farò l’estetista quando il successo sarà finito? In un centro estetico come estetista non mi vedo. Make-up artist, che poi è la cosa per cui ho cominciato la scuola, invece sì”.

LEGGI ANCHE:

Total
0
Shares
Lascia un commento
Previous Article

Banca d'Italia cerca 60 esperti da assumere a tempo indeterminato

Next Article

Carriera alias, parte la crociata di Pro Vita & Famiglia: "Le scuole non possono modificare i nomi degli studenti. Pronte 150 diffide"

Related Posts
Leggi di più

TikTok fa scuola: 50 milioni per supportare contenuti di apprendimento

SCUOLA TikTok fa scuola: dalla fisica con il basket alle spiegazioni sulla spigola gigante, 50 milioni per supportare contenuti di apprendimento TikTok fa scuola: dalla fisica con il basket alle spiegazioni sulla spigola gigante, 50 milioni per supportare contenuti di apprendimento La piattaforma ha annunciato la costituzione di un Creative Learning Fund e lanciato l'hashtag #LearnOnTikTok. L'obiettivo è fornire risorse agli studenti introducendo gli insegnanti al social