Il Divino Otelma prende la seconda laurea: “Un lavoro eccellente”

mago otelma

Il Divino Otlema diventa filosofo. Marco Belelli, in arte Mago Otelma, discuterà il 15 gennaio la sua tesi di laurea magistrale all’Università di Genova. Un traguardo raggiunto con ardore e impegno, come racconta il suo stesso correlatore, il professor Paolo Aldo Rossi. Il Divino, insomma, diventerà filosofo, per concludere il corso di laurea in Metodologie Filosofiche alla Facoltà di Filosofia di Genova.

Il lavoro, dal titolo in latino (“Nec verum illum atque onnipotentem summum deum curare opinatur ista terrena – Dei, angeli e demoni nel pensiero di Agostino d’Ippona’) è incentrato sulla figura di Sant’Agostino, e raggiunge le 250 pagine, di cui una buona metà sono in latino.

Il Mago Otelma, dopo la sua autoproclamazione a Divino, si è dedicato allo studio del primo grande apologeta della divinità. E’ stato questo il motivo che l’ha spinto a scegliere proprio Sant’Agostino come personaggio centrale della tesi.

“Un lavoro eccellente – ha detto all’Ansa il professor Paolo Aldo Rossi, epistemologo, docente ordinario di Storia del Pensiero Scientifico presso l’Università di Genova e correlatore della tesi -, di grande interesse scientifico. Forse uno studioso agostiniano potrebbe trovare qualche neo ma sinceramente la tesi è molto curata e molto ben fatta”. Una partita tra angeli e demoni con Sant’Agostino a far da arbitro. Una partita intensa e giocata tutta sul filo del fuorigioco ma la tesi del Divino Otelma potrà comunque essere “assolutamente interessante”.

Insomma, un mago tira l’altro.”D’altra parte – sottolinea il professor Rossi – i filosofi fino al ‘600 erano maghi. Diciamo che il dottor Belelli pur essendo filosofo ha preferito fermarsi allo stadio del mago”.

“Questa è la seconda tesi che ha discusso con me – ha detto ancora il professor Rossi -. La prima, in Storia, trattava dei miracoli”. Essendo Belelli oltre che Primo Teurgo anche Dispensatore di Verità Archetipa e Fonte di vita e di salvezza, una tesi sui miracoli ci stava proprio bene. Dunque mercoledì 15 alle 15 (essendo il 15 nel Tarocchi il numero del Diavolo e, nella cabala, quello del Cardinale “andrà tutto benissimo”) presso il salone del Gran Consiglio dell’università genovese il Mago Otelma discuterà la sua tesi che, dice il professor Rossi, “sarà senz’altro un evento”.

Ma il Divino Otelma può essere felice. Il suo, è un lavoro frutto dell’impegno. Altro che laurea ad honorem, come successo a Vasco Rossi, Valentino Rossi e Fabio Volo. Evviva la meritocrazia!

 

Total
0
Shares
Lascia un commento
Previous Article

Numero chiuso anche per accedere a Psicologia: la proposta che fa discutere

Next Article

ItaliaCamp: le migliori start-up nostrane arrivano negli States

Related Posts
Leggi di più

Giro di vite sui baby influencer: certificazione per accedere ai social e stop alla gestione dei profitti da parte dei genitori

Il Tavolo tecnico sulla tutela dei diritti dei minori nel contesto dei social network sta preparando un documento da presentare alla ministra Cartabia per cercare di dotare di nuove regole la "giungla" che riguarda i minori in rete. L'esempio da seguire è quello della Francia che ha approvato da poco tempo una legge ad hoc.
Leggi di più

Sfide estreme per registrare i video su TikTok: due ragazzi ricoverati in ospedale in gravi condizioni

Due giovani di 14 e 17 anni sono finiti in ospedale dopo aver cercato di portare a termine dei "TikTok Challenge". Il primo ha provato ad incendiare il tavolo di casa ma è rimasto ustionato, l'altro è salito sul vagone di un treno ma è rimasto folgorato da un cavo dell'alta tensione. Il social network si difende: "Rimuoveremo i contenuti che violano la nostra policy".