Come riconoscere gli “studenti esauriti”

studenti esauriti

Studenti esauriti, debilitati e nervosi: la denuncia corre su Facebook. La preoccupazione per la salute degli studenti si fa sempre più seria. C’è chi sta preparandosi per un esame universitario impossibile e chi è intento a inventarsi mille modi per copiare agli esami di
Stato. Tutti, però, sono accomunati da uno stato di stress micidiale e da una forte strizza. Come li si riconosce?  Sguardi spenti e persi nel nulla, occhiaie profonde, ipersensibilità e umore nero.
Non è casuale che il periodo peggiore per gli studenti inizi proprio a maggio.

Sull’omonima pagina Facebook, si sono raccolti 21.903 fans.

Tutti hanno riconosciuto nell’esaurimento e nel nervosismo le caratteristiche principali del loro malessere.
Pare che la primavera sia il periodo in cui i sintomi diventino più acuti. A ironizzare sul fenomeno è la pagina “Periodo tra maggio/giugno che spinge gli studenti al suicidio di massa”, con 28.683 mi piace.

E’ così che i social si propongono di aiutare gli studenti in crisi, fornendo consigli per superare gli esami senza stress, su come sostenere la prova di ammissione alle Facoltà di Medicina e Chirurgia.

E poi, si fanno sondaggi. Per la versione di Latino, la materia che più terrorizza tutti gli studenti dei licei, il 17% ha proposto di usare
un enorme biglietto da nascondere nelle pagine del dizionario.

Consigli e tecniche per la sopravvivenza indispensabili per chi è in preda all’esaurimento.

AZ

Total
0
Shares
Lascia un commento
Previous Article

Cade intonaco in una scuola. Tanta paura e nessun ferito

Next Article

Scoperte tre piante che combattono la zanzara tigre

Related Posts
Leggi di più

Sfide estreme per registrare i video su TikTok: due ragazzi ricoverati in ospedale in gravi condizioni

Due giovani di 14 e 17 anni sono finiti in ospedale dopo aver cercato di portare a termine dei "TikTok Challenge". Il primo ha provato ad incendiare il tavolo di casa ma è rimasto ustionato, l'altro è salito sul vagone di un treno ma è rimasto folgorato da un cavo dell'alta tensione. Il social network si difende: "Rimuoveremo i contenuti che violano la nostra policy".