Una notte da leoni diventa realtà: studente ubriaco si risveglia nell’aeroporto di Parigi dopo una notte a Manchester

 

una notte da leoni

 

Una Notte da Leoni? Quasi. Luke Harding c’è andato molto vicino. Lo studente inglese, infatti, si è reso protagonista di una storia che sta facendo letteralmente il giro del Web. Dopo una notte passata in discoteca a Machester Luke si è svegliato in un bagno dell’aeroporto di Parigi.

I fatti: Luke era andato in discoteca insieme ai suoi amici a Manchester, al Tokio Project, a Oldham. Il giorno dopo, però, si è ritrovato con il suo passaporto in tasca a visitare la Torre Eiffel.

Che cosa era successo intanto? Luke non lo sa: il suo ultimo ricordo riguarda il tassista che lo ha accompagnato in aeroporto a Manchester. Poi il nulla.

In pratica il 19enne inglese è riuscito – da ubriaco – a prenotare il volo dal suo cellulare, spendendo la bellezza di 300 sterline. Poi, il drastico risveglio nel bagno dell’Aeroporto Charles De Gaulle di Parigi, a 500 miglia da casa. Luke non si è perso d’animo, e ha continuato a raccontare la sua storia attraverso Twitter.

Prima una foto con la Torre, poi ai piedi dell’Arco di Trionfo. “La mamma pensa che io sia un idiota. Sono passato davanti alla Tour Eiffel 3 volte! Non so dove sono!” – scrive ai suoi follower. E ancora: “Ho fatto tutto in taxi, ho prenotato un volo sul mio telefono. Ma non ricordo nulla. E’ dannatamente costoso qui però!”.

Una notte da leoniNon sappiamo se il viaggio di Luke continuerà ancora o se sia già ritornato a casa, eppure, la domanda più acuta che sorge dopo aver letto la sua storia è un’altra: chi sarà mai il controllore che l’ha fatto partire in quelle condizioni? Misteri della storia.

RN

 

Total
0
Shares
Lascia un commento
Previous Article

Israele: borse di studio di 800 dollari mensili per laureati in diverse discipline

Next Article

Accordo Enel Politecnico di Milano per progetti di ricerca e formazione

Related Posts
Leggi di più

Sfide estreme per registrare i video su TikTok: due ragazzi ricoverati in ospedale in gravi condizioni

Due giovani di 14 e 17 anni sono finiti in ospedale dopo aver cercato di portare a termine dei "TikTok Challenge". Il primo ha provato ad incendiare il tavolo di casa ma è rimasto ustionato, l'altro è salito sul vagone di un treno ma è rimasto folgorato da un cavo dell'alta tensione. Il social network si difende: "Rimuoveremo i contenuti che violano la nostra policy".