Un calamaro gigante a 900 metri di profondità

Per la prima volta una telecamera e’ riuscita a filmare un calamaro gigante fino a 900 metri di profondita’ nelle acque del Pacifico. L’impresa, che risale al 10 luglio scorso, si deve ad un’equipe del Museo scientifico nazionale giapponese che ha lavorato in collaborazione con la rete televisiva pubblica giapponese Nhk e quella americana Discovery Channel.

La mitica creatura, di color argenteo – il cui nome scientifico e’ Architeuthis – era stato individuata a 630 metri di profondita’ dagli scienziati che si trovavano all’interno di un sottomarino, circa 15 chilometri a est dell’isola di Chichi, nel Pacifico del nord.

Il sommergibile, con tre persone a bordo, ha seguito il calamaro gigante fino a 900 metri prima che l’animale scomparisse negli abissi. La Nhk ha ora diffuso le immagini del calamaro gigante, il cui solo corpo, senza braccia e tentacoli, risulta lungo 3 metri. La lunghezza totale dell’esemplare ”e’ stata stimata in otto metri”, ha spiegato Tsunemi Kubodera, del Museo scientifico giapponese, spiegando che, per ragioni ignote, al calamaro gigante mancano i due principali tentacoli.

Total
0
Shares
Lascia un commento
Previous Article

Iniezioni di cellule sensibili alla luce, e i topi tornano a vedere

Next Article

Una pillola che equivale a 3 chili di pomodori, salva il cuore

Related Posts
Leggi di più

Sfide estreme per registrare i video su TikTok: due ragazzi ricoverati in ospedale in gravi condizioni

Due giovani di 14 e 17 anni sono finiti in ospedale dopo aver cercato di portare a termine dei "TikTok Challenge". Il primo ha provato ad incendiare il tavolo di casa ma è rimasto ustionato, l'altro è salito sul vagone di un treno ma è rimasto folgorato da un cavo dell'alta tensione. Il social network si difende: "Rimuoveremo i contenuti che violano la nostra policy".