Settecento anni di Medicina dell’Università degli Studi di Perugia: le celebrazioni in streaming

Settecento anni di Medicina dell’Università degli Studi di Perugia. Giovedì 18 febbraio le celebrazioni in streaming
medicina università perugia

Settecento anni di Medicina dell’Università degli Studi di PerugiaGiovedì 18 febbraio, dalle ore 16, le celebrazioni. L’evento in streaming sul canale Youtube “Studium Generale Perugia”

Giovedì 18 febbraio, a partire dalle ore 16, il Magnifico Rettore, Prof. Maurizio Oliviero, aprirà le celebrazioni per i settecento anni dalla fondazione della Facoltà di Medicina dell’Università degli Studi di Perugia.
Il 18 febbraio 1321, infatti, Papa Giovanni XXII emanava la “Litterae Solemnes” con la quale si riconosceva allo Studium la facoltà di addottorare in Medicina i propri studenti. L’antico privilegium, quindi, segna la nascita della Facoltà di Medicina dell’Università degli Studi di Perugia, una delle più antiche al mondo.

Saranno presenti alla cerimonia S.E.R. il Cardinale Gualtiero Bassetti, la Presidente della Regione Umbria Avv. Donatella Tesei, il Sindaco del Comune di Perugia Avv. Andrea Romizi, il Sindaco del Comune di Terni Avv. Leonardo Latini e il Prefetto di Perugia Dott. Armando Gradone.


Per garantirne la sicurezza nella più stretta osservanza delle normative vigenti, la cerimonia si svolgerà in presenza limitatamente ai soli invitati. I giornalisti, la comunità accademica e i cittadini potranno pertanto seguire l’evento in streaming sul canale Youtube ufficiale dell’Università degli Studi di Perugia, all’indirizzo: https://www.youtube.com/channel/UCG1u3O5byoWAdFP773sRHBQ

https://www.youtube.com/channel/UCG1u3O5byoWAdFP773sRHBQ
Total
0
Shares
Lascia un commento
Previous Article

Università di Palermo, dall'Ersu borse di studio per 12mila studenti

Next Article

Servizio Civile Universale 2021: prorogato il bando

Related Posts
Leggi di più

Salento: il rettore indaga e il preside si dimette

Il rettore dell'Università del Salento Domenico Laforgia e il preside della facoltà di Scienze della formazione, scienze politiche e sociali, Michele Carducci sono al centro dell'ateneo in queste ore per un fatto che ha scosso l'intera comunità accademica.