Serena Dandini alla Sapienza contro la violenza sulle donne

Serena-Dandini1

Serena Dandini alla Sapienza. L’attrice e presentatrice incontrerà gli studenti mercoledì 27 marzo, presso il palazzo del Rettorato durante la manifestazione “Oltre la violenza, le persone. Incontro di riflessione e dibattito sulla tutela dei diritti fondamentali di donne e bambini”. L’appuntamento sarà aperto dai saluti del Rettore, Luigi Frati, e della delegata del Rettore per le Pari Opportunità, Marisa Ferrari Occhionero.

Nel corso dell’evento Serena Dandini che presenterà il progetto teatrale “Ferite a morte”, scritto per dar voce alle vittime del femminicidio e per sensibilizzare sul tema della violenza di genere. Lo spettacolo, in scena a Roma l’8 aprile presso l’Auditorium della musica, vedrà la partecipazione di volti noti di cultura, politica e spettacolo.

Seguirà una tavola rotonda con gli interventi di Lucia Goracci, giornalista di Rai Tre, Maura Misiti, coautrice dello spettacolo e ricercatrice del Cnr, Antonella Polimeni, direttore del dipartimento di Scienze odontostomatologiche e maxillo-facciali, nonché esponenti delle Forze dell’Ordine e di Telefono Rosa.

Nel foyer dell’aula magna il presidente dell’Osservatorio, Francesca Brezzi, presenterà la mostra fotografica dedicata alla Campagna di sensibilizzazione “IO NO alla violenza contro le donne”. Le foto rappresentano il contributo offerto alla Campagna da alcuni testimonial maschili del mondo dello spettacolo, della scienza e della politica.

Hanno indossato una t-shirt per esprimere il loro “IO NO alla violenza contro le donne” il calciatore della Roma Francesco Totti, il neo Presidente della Regione, Nicola Zingaretti, lo showman Rosario Fiorello, il poeta e scrittore Moni Ovadia, i Rettori delle Università romane. Le foto della mostra saranno poi esposte nelle quattro università romane all’interno degli spazi informativi di facoltà e dipartimenti.

Per partecipare alla manifestazione è necessario iscriversi compilando un modulo sulle pagine web del Cerimoniale.

Total
0
Shares
Lascia un commento
Previous Article

Ginocchia, punto debole degli studenti che fanno sport

Next Article

Pordenone, in 1.300 al concorso per soli 3 posti

Related Posts
Leggi di più

Sfide estreme per registrare i video su TikTok: due ragazzi ricoverati in ospedale in gravi condizioni

Due giovani di 14 e 17 anni sono finiti in ospedale dopo aver cercato di portare a termine dei "TikTok Challenge". Il primo ha provato ad incendiare il tavolo di casa ma è rimasto ustionato, l'altro è salito sul vagone di un treno ma è rimasto folgorato da un cavo dell'alta tensione. Il social network si difende: "Rimuoveremo i contenuti che violano la nostra policy".