Sannio, la facoltà SEA presenta l’offerta formativa

corriereuniv

Domani, 17 luglio, presso l’aula Ciardiello della Facoltà di Scienze economiche e aziendali (SEA) dell’Università del Sannio a partire dalle ore 11.00, verrà illustrata l’offerta formativa della SEA, per l’a.a. 2013-14.

Le aree economiche, aziendali e statistico-attuariali, rappresentano, per i giovani, settori sempre più strategici e di grande attualità, e per il territorio, un insostituibile volano di trasferimento di conoscenze e innovazione come testimonia fin qui la storia della SEA.

Per un verso, risulterà sostanzialmente confermato quanto è stato attivato nei recenti anni accademici, rinnovando l’impegno che la SEA ha profuso sul territorio sannita nella sua più che decennale attività nei corsi di studio di taglio economico, aziendale e statistico-attuariale; per un altro verso, alcuni corsi di studio, sulla falsariga delle recenti riforme universitarie, specializzano e razionalizzano ulteriormente la propria offerta.

A partire dal settembre 2013 la gestione dei corsi della SEA passerà al Dipartimento di Diritto, Economia, Management e Metodi quantitativi (DEMM): un riassetto organizzativo che comunque garantirà continuità culturale, scientifica e formativa.

All’incontro saranno presenti:
Massimo Squillante, Preside della SEA, Giuseppe Marotta, Direttore del DEMM, Maria Rosaria Napolitano, Presidente del corso di laurea in Economia Aziendale, Pierpaolo Forte, Presidente del corso di laurea in Economia dei servizi, Pietro Amenta, Presidente del Corso di laurea e laurea magistrale in Scienze Statistiche e attuariali, Rosario Santucci, Presidente del Corso di Laurea Magistrale in Economia e Governance, il delegato del Presidente del corsi di laurea magistrale in Economia e Management e Carmen Capone, Manager didattico della SEA.

Total
0
Shares
Lascia un commento
Previous Article

Inail mette a disposizione 15 borse di studio

Next Article

Disturbi alimentari, Lorenzin: "Occorre un'operazione culturale"

Related Posts
Leggi di più

Sfide estreme per registrare i video su TikTok: due ragazzi ricoverati in ospedale in gravi condizioni

Due giovani di 14 e 17 anni sono finiti in ospedale dopo aver cercato di portare a termine dei "TikTok Challenge". Il primo ha provato ad incendiare il tavolo di casa ma è rimasto ustionato, l'altro è salito sul vagone di un treno ma è rimasto folgorato da un cavo dell'alta tensione. Il social network si difende: "Rimuoveremo i contenuti che violano la nostra policy".