Roma, ragazzo tenta il suicidio: salvato grazie a un finto reality

Reality

Voleva uccidersi, non c’erano ragioni. Si era chiuso nella sua camera del quartiere Prati di Roma. Nella mano un coltello puntato sul cuore, pronto a lanciarsi nel vuoto. C’era solo una richiesta da parte del ragazzo: incontrare la stampa e partecipare ad un realty show.

Un curioso episodio è accaduto ieri sera a Roma, nel quartiere Prati. Un 28enne ha minacciato di suicidarsi, lanciandosi nel vuoto dalla sua camera.

La situazione si è risolta solo grazie all’intervento degli amici e della polizia. Le forze dell’ordine, infatti, hanno fatto arrivare sul posto una limousine, in compagnia di una vera e propria flotta di giornalisti con tanto di telecamere e microfoni.

L’auto, a detta degli agenti, avrebbe portato il giovane direttamente alla trasmissione televisiva. Il giovane è sceso in strada, brandendo sempre il coltello. Mentre stava per salire sull’auto, approfittando di un momento di distrazione, è intervenuto un agente del Commissariato di Ponte Milivio, che lo ha disarmato e immobilizzato. Solo dopo il ragazzo è stato affidato alle cure del personale medico. Chissà chi dovrà spiegargli, ora, che quel reality era solo una montatura.

Raffaele Nappi

Total
0
Shares
Lascia un commento
Previous Article

Gli uomini preferiscono le "basse"

Next Article

Bagarre su Fb: chi si innamora dei prof e chi li chiama incompetenti

Related Posts
Leggi di più

Sfide estreme per registrare i video su TikTok: due ragazzi ricoverati in ospedale in gravi condizioni

Due giovani di 14 e 17 anni sono finiti in ospedale dopo aver cercato di portare a termine dei "TikTok Challenge". Il primo ha provato ad incendiare il tavolo di casa ma è rimasto ustionato, l'altro è salito sul vagone di un treno ma è rimasto folgorato da un cavo dell'alta tensione. Il social network si difende: "Rimuoveremo i contenuti che violano la nostra policy".