Roma, gli studenti dicono la loro sulla Maturità 2022

Si parte il 22 giugno. Non ci sarà una tesina. Il primo scritto è sul tema di italiano con sette tracce di tre tipi differenzi. Poi si passa al secondo scritto che riguarderà una delle due materie di indirizzo e sarà costruito dalla commissione interna alla scuola

Due scritti e un colloquio orale, queste le prove volute dal ministero dell’Istruzione per la Maturità 2022. Mentre nei precedenti due anni l’esame di Stato è stato costituito dal solo colloquio. “Un segnale forte verso la normalità” aveva annunciato il ministro Patrizio Bianchi nel presentare alla stampa le ordinanze ministeriali.

Si parte il 22 giugno. Non ci sarà una tesina. Il primo scritto è sul tema di italiano con sette tracce di tre tipi differenzi. Poi si passa al secondo scritto che riguarderà una delle due materie di indirizzo e sarà costruito dalla commissione interna alla scuola. Infine il colloquio orale in cui verrà affrontato anche il periodo in alternanza scuola-lavoro ed Educazione Civica.

“Serve una maturità che tenga conto degli ultimi tre anni di scuola a singhiozzo, tra Didattica mista e a distanza. Serve una maturità che dia importanza e spazio ai percorsi personali con una tesina e niente scritti”, dichiarano le associazioni studentesche che domani 4 febbraio scenderanno in piazza contro questa maturità.

Leggi anche:

Total
0
Shares
Lascia un commento
Previous Article

Morte Lorenzo, Bianchi difende l'alternanza scuola-lavoro: "Fa parte di un percorso educativo". I presidi contro gli studenti: "Manifestazioni sbagliate"

Next Article

Mascherine Ffp2 a scuola, i presidi non si fidano del protocollo del Governo: "Obbligati a spendere migliaia di euro in più del normale. Così rischiamo il danno erariale"

Related Posts
Leggi di più

Spari in classe alla prof con una pistola ad aria compressa: la docente denuncia tutti e 24 gli studenti

Lo scorso 11 ottobre in una scuola di Rovigo una docente venne colpita alla testa da alcuni proiettili di gomma sparati da una pistola ad aria compressa. Oggi la professoressa ha deciso di denunciare per lesioni personali, oltraggio a pubblico ufficiale, diffamazione a mezzo social e atti persecutori tutti e 24 gli studenti presenti in classe.
Leggi di più

Maledette tabelline: la sottosegretaria all’Università non risponde su quanto fa 7×8

Imbarazzo per la sottosegretaria Augusta Montaruli durante la trasmissione Un Giorno da Pecora di Rai Radio1: incalzata dal conduttore Giorgio Lauro, la deputata di FdI ha preferito non rispondere alla domanda su quanto facesse 7x8. Dopo qualche secondo di esitazione ha fornito la risposta esatta (56) ammettendo però di aver ricevuto un suggerimento da qualcuno presente in studio.