Morte Lorenzo, Bianchi difende l’alternanza scuola-lavoro: “Fa parte di un percorso educativo”. I presidi contro gli studenti: “Manifestazioni sbagliate”

Il ministro dell’istruzione, Patrizio Bianchi, esprime solidarietà alla famiglia di Lorenzo Parelli morto nel suo ultimo giorno di stage in un’azienda di Udine ma difende il progetto dell’alternanza scuola-lavoro osteggiata dagli studenti. “Non è un percorso di avviamento al lavoro ma di orientamento”. Anche i presidi criticano le proteste di questi giorni: “Sono pretestuose”.