Quirinale, Fico convoca il Parlamento per l’elezione. I giovani: “Donna o uomo cambia poco ma sia nome rappresentativo”

Il 24 gennaio è prevista la prima votazione del prossimo Presidente della Repubblica da parte del Parlamento in seduta comune. Chi sarà il successore di Mattarella? Lo abbiamo chiesto ai giovani.

Dal 24 gennaio partirà la carica dei 1009 grandi elettori che verrano chiamati ad eleggere il nuovo inquilino del Quirinale, il prossimo Presidente della Repubblica che per altri sette anni sostituirà Sergio Mattarella.

Ai deputati e senatori della XVIII legislatura si aggiungono per comporre il plenum dell’assemblea 58 delegati locali: in ogni Regione saranno scelti nelle prossime due settimane due esponenti per la maggioranza e uno per la minoranza, tranne in Valle d’Aosta dove ne sarà scelto soltanto uno. I delegati regionali non sono ancora stati eletti ma, stando a chi ha vinto le elezioni regionali, dovrebbero essere 33 al centrodestra e 25 al centrosinistra.

Molti i nomi e le “candidature” per il Quirinale fatte nelle scorse settimane. Dall’ex premier Silvio Berlusconi, ai costituzionalisti come Amato, Zagrebelsky, c’è chi ha resuscitato nomi come l’ex premier Romano Prodi. Lo stesso presidenre del Consiglio, Mario Draghi, aveva ventilato, neanche troppo, la sua candidatura allo scranno più alto della Repubblica. Non sono mancati, poi, i nomi di donne, come Rosy Bindi a Marta Cartabia, da Anna Finocchiaro fino ad Emma Bonino. Ma i giovani quanto conoscono queste importanti elezioni? Siamo andati a chiederglielo direttamente.

Leggi anche:

Total
3
Shares
Lascia un commento
Previous Article

Anche il Lazio posticipa il rientro in classe al 10 gennaio. Gli studenti non ci stanno: "Una sconfitta. Adesso mascherine Ffp2 per tutti"

Next Article

Djokovic bloccato in aeroporto: il visto non consente l'esenzione dal vaccino anti-Covid.

Related Posts