Quali sono gli studenti più felici al mondo?

Quali sono gli studenti più felici al mondo? Ce lo svela una ricerca condotta dall’Università di York presentata in occasione della Giornata internazionale della Gioventù, che ha comparato lo stato di felicità e benessere di 53.000 ragazzi tra i 10 e 12 anni in quindici paesi del mondo. Dalla Gran Bretagna al Nepal, ma anche Corea del Sud, Polonia, Israele, Germania, Estonia, Norvegia, Colombia, Etiopia, Sud Africa.
L’indagine tocca vari aspetti della vita degli studenti: se si sentono accettati e protetti, se sono sereni e soddisfatti del percorso scolastico. I risultati ottenuti sono davvero sorprendenti. Vediamoli insieme.
Gli studenti dei paesi africani e del Nepal, per esempio, hanno dichiarato di essere felici più della scuola che della loro situazione con la famiglia e con gli amici, mentre in Spagna, Polonia, Estonia, Germania e appunto Gran Bretagna le risposte sono state esattamente opposte. Ad incidere, in alcuni casi, è il fenomeno del bullismo: nelle scuole inglesi – secondo la ricerca – un ragazzo su due soffre di “isolamento”.
Gli studenti meno sofferenti, a sorpresa, sono quelli della Corea del Sud: solo il 4 % dei ragazzi sostiene di essere stato messo in un angolo dai compagni, contro il 54 % – solo per fare un esempio – della Turchia.
E in Italia? I nostri studenti sono tra i meno contenti al mondo, secondi solo a Bulgaria e Cipro. Ad incidere negativamente sul livello di soddisfazione dei giovani italiani sono soprattutto il giudizio sulla qualità dell’ambiente di vita e sulla condizione finanziaria, ma sono comunque tutti i parametri presi in considerazione ad essere al di sotto della media europea.
I più soddisfatti in termini generali sono invece gli austriaci, seguiti dagli islandesi e dai finlandesi.

Total
0
Shares
Lascia un commento
Previous Article

Abilitazione Scientifica Nazionale: al via la revisione del regolamento

Next Article

Anvur: ecco i quattro nomi per il nuovo Direttivo

Related Posts
Leggi di più

Si laurea in autogrill pur di andare allo stadio a vedere una partita di Coppa Italia

Massimo Vitti, tifosissimo del Bari, non ha voluto rinunciare alla trasferta di Parma nonostante fosse già in programma la sua proclamazione a dottore in Economia Aziendale. Si è fermato in una stazione di servizio per collegarsi con l'università in videochiamata: alla fine il voto di laurea è stato di 82 su 110 mentre il Bari ha perso ed è stato eliminato dal torneo.