Per la prima volta un italiano campione di scacchi 2.0

Al Campionato del mondo di scacchi per corrispondenza, disputato per determinare il Campione del Mondo, partecipano uomini e donne di tutte le età. Il campionato è organizzato dalla International Correspondence Chess Federation e comprende quattro fasi: preliminari, semifinali, Torneo dei candidati e finale.

Per la prima volta è italiano, Fabio Finocchiaro, il Campione di Scacchi dell’ultima edizione del telegioco, vincitore della gara iniziata nel 2009. Nel gioco per corrispondenza, infatti, i contendenti si scambiano mosse per cartolina o e-mail per cui le partite durano mesi se non, come in questo caso, anni.

Il gran maestro, catanese, ha 73 anni ed è persona modesta e riservata ma geniale nella comprensione strategica e tattica del gioco, con un’esperienza di oltre 40anni di gioco. Decano degli scacchisti, ha formato con il suo esempio nell’arte dell’analisi una folta schiera di allievi.

L’assegnazione del titolo, nella storia del torneo, disputatosi 25 volte, ha visto nel quasi 50% delle edizioni contendersi la vittoria concorrenti di nazionalità tedesca, olandese o dell’ex Unione Sovietica.

L’italiano riceverà la medaglia d’oro in occasione del congresso mondiale a Varsavia che si terrà, con ovvia calma, non prima del prossimo anno.

 

Giovanni Torchia

 

Total
0
Shares
Lascia un commento
Previous Article

Ottiene il permesso di soggiorno, chiama il figlio Silvio Berlusconi

Next Article

Distrarsi al lavoro è sempre più facile

Related Posts
Leggi di più

TikTok fa scuola: 50 milioni per supportare contenuti di apprendimento

SCUOLA TikTok fa scuola: dalla fisica con il basket alle spiegazioni sulla spigola gigante, 50 milioni per supportare contenuti di apprendimento TikTok fa scuola: dalla fisica con il basket alle spiegazioni sulla spigola gigante, 50 milioni per supportare contenuti di apprendimento La piattaforma ha annunciato la costituzione di un Creative Learning Fund e lanciato l'hashtag #LearnOnTikTok. L'obiettivo è fornire risorse agli studenti introducendo gli insegnanti al social