Organici Covid a scuola: arriva la proroga di tre mesi per i contratti di docenti e personale Ata

Al momento la proroga è fino al 31 marzo ma non si esclude che si possa anche arrivare fino a fine anno scolastico. Il ministero dell’Istruzione ha dato via libera ai contratti per il personale extra legato all’emergenza Covid. Soddisfatto il MoVimento 5 Stelle che aveva chiestoa gran voce la proroga.

Una proroga in tre mesi, fino a marzo del 2022, ma che potrebbe estendersi anche fino alla fine dell’anno scolastico. È disponibile sul sito del ministero dell’Istruzione ed è stata inviata alle scuole la nota con le prime indicazioni relative alla proroga dei contratti dell’organico docente e Ata assunto in più, a settembre, per la gestione dell’emergenza sanitaria. La nota fa riferimento alle disposizioni della Legge di bilancio per il 2022 e fornisce indicazioni alle istituzioni scolastiche.

La Legge di bilancio 2022, attualmente in corso di perfezionamento, prevede, infatti, la possibilità di prorogare il termine di scadenza di tutti i contratti a tempo determinato, riferiti sia al personale docente che al personale Ata, sino al termine delle lezioni entro i limiti delle risorse appositamente stanziate (pari a 400 milioni di euro). Tali risorse, spiega la nota ministeriale, subito dopo l’entrata in vigore della Legge di bilancio, saranno ripartite fra gli Uffici Scolastici Regionali.

Il personale per l’emergenza, dunque, potrà continuare a svolgere le proprie prestazioni anche dopo la data del 30 dicembre 2021. Le istituzioni scolastiche, sulla base delle disposizioni normative contenute nella Legge di bilancio 2022, potranno procedere con la proroga dei contratti già stipulati. La nota spiega infine che, tenuto conto dei tempi tecnici di assegnazione delle risorse e della necessaria azione di monitoraggio e coordinamento con gli Uffici Scolastici Regionali, in una prima fase, il termine di scadenza delle proroghe è individuabile nella data del 31 marzo 2022.

Soddisfatto il MoVimento 5 Stelle che nelle scorse settimane aveva invocato un intervento in questo senso. “Era la richiesta che a più riprese abbiamo avanzato. Ora lavoriamo per individuare nuove risorse in modo da garantire al personale aggiuntivo di arrivare a fino anno scolastico” commentano i membri del Comitato Istruzione e Cultura del M5s Lucia Azzolina (coordinatrice), Luigi Gallo, Marco Bella, Michela Montevecchi e Annalaura Orrico.

Total
14
Shares
Lascia un commento
Previous Article

Maturità, Sasso: "Torniamo alle prove scritte o delegittimeremo l'impegno degli studenti"

Next Article

Da Federica Pellegrini all'oro olimpico Marcell Jacobs: ecco i matrimoni dei Vip in programma nel 2022

Related Posts
Leggi di più

Legge sul reclutamento dei docenti: la formazione porterà nelle tasche dei prof più di 6mila euro

Ok al decreto sul Pnrr 2 che individua le nuove regole sul nuovo sistema di formazione per la classe docente: i tecnici del Senato hanno ipotizzato che chi porterà a termine il percorso di aggiornamento avrà un aumento una tantum di circa 6100 euro lordi. Intanto domani nuovo incontro sul rinnovo del contratto collettivo: si va verso un riconoscimento in busta paga di 50 euro netti per tutti.