Muore il padrone, per un anno ogni giorno sulla sua lapide

Sembrerebbe una storia uscita dall’immaginazione di Walt Disney. Invece è tutto vero. Si chiama Toldo, è un gatto bianco e grigio di tre anni, che quotidianamente si reca sulla tomba del padrone, Renzo Iozzelli, morto più di un anno fa a Montagnana (Pistoia).

Il felino, porta sempre con sé diversi doni, rametto di acacia, bicchieri di plastica, foglie, fazzoletti di carta. Secondo dei testimoni, si recherebbe al cimitero anche più volte al giorno stando seduto, per diverse ore, sulla lapide del padrone. Renzo era molto legato a Toldo, lo aveva preso in una colonia felina quando aveva tre mesi.

Tutto è iniziato il 22 settembre 2011, giorno del funerale di Renzo Iozzelli. In quella circostanza, oltre ai parenti, anche Toldo seguì il feretro fino al camposanto, ma la cosa inizialmente non destò particolare stupore. Dal giorno successivo, però, ecco il primo segnale che stava accadendo qualcosa di insolito.

La signora Ada, vedova di Renzo, così racconta l’evento: «Andammo al cimitero con mia figlia e trovammo sulla tomba un rametto di acacia. Io pensai subito che fosse stato il gatto, ma mia figlia era convinta che lo dicessi solo per lo stato emotivo in cui mi trovavo in quei momenti». L’insolita visita del felino, si ripeté anche la sera, ma in questo caso, fu il genero recatosi al cimitero, a trovare Toldo mentre faceva la «guardia» al suo padrone.

La signora Ada prova così a spiegare il gesto del gatto: “Mio marito era molto affettuoso con lui ed amava gli animali. È quasi come se Toldo volesse essergli riconoscente. È un gatto speciale, non si può che volergli bene”. La tenerezza, l’affetto e la devozione continua del micio verso il suo defunto padrone, suscitano la commozione in tutti i suoi compaesani.

Giovanna Padalino

Total
0
Shares
Lascia un commento
Previous Article

Da gennaio la nuova sede del Politecnico a Lecco

Next Article

Il nuovo anno? Inizialo in Siemens

Related Posts
Leggi di più

Sfide estreme per registrare i video su TikTok: due ragazzi ricoverati in ospedale in gravi condizioni

Due giovani di 14 e 17 anni sono finiti in ospedale dopo aver cercato di portare a termine dei "TikTok Challenge". Il primo ha provato ad incendiare il tavolo di casa ma è rimasto ustionato, l'altro è salito sul vagone di un treno ma è rimasto folgorato da un cavo dell'alta tensione. Il social network si difende: "Rimuoveremo i contenuti che violano la nostra policy".