Mattarella: ‘La scuola è un potente antivirus”

A Pizzo Calabro l’inaugurazione dell’anno scolastico con il presidente della Repubblica Mattarella e il ministro Bianchi. ‘Gioia ed emozione, tutti in presenza’. ‘La ripartenza della scuola è ripartenza dell’Italia’ dice il presidente
DISTRIBUTION FREE OF CHARGE – NOT FOR SALEFoto Ufficio Stampa Quirinale/LaPresse20 Settembre 2021 – Pizzo Calabro, ItaliaPoliticaIl Presidente della Repubblica Sergio Mattarella durante la cerimonia di inaugurazione dell’anno scolastico 2021/2022 (foto di Francesco Ammendola – Ufficio per la Stampa e la Comunicazione della Presidenza della Repubblica)

La Calabria e la Puglia sono tornate a scuola ieri e come da tradizione il presidente della Repubblica Sergio Mattarella ha inaugurato il nuovo anno scolastico, secondo con la pandemia di Covid-19 in corso.

Oggi è un giorno speciale, di speranza e di impegno per l’intero Paese. Quest’anno a essere speciale è l’anno che comincia. Voi tornate tutti in aula. Dopo le tante sofferenze la ripartenza delle scuole è il segno più evidente della ripartenza dell’Italia”. Ha affermato il presidente durante il suo intervento presso l’Istituto Omnicomprensivo della città di Pizzo Calabro.

Con le scuole ripartono si riallacciano i fili che si erano interrotti, anzitutto lo studio, ma anche le relazioni e le amicizie, e questo trasmette energia a tutta la nostra comunità Nazionale. La scuola è ossigeno della società, il suo funzionamento è specchio di quello del Paese, abbiamo una scuola di valore, grazie agli insegnanti, al personale, agli studenti, sappiamo che ci sono aspetti che vanno migliorati, soffriamo ritardi antichi, inefficienza, diseguaglianze, non mancano le capacità per superarle” ha continuato Mattarella.

L’evento, presentato da Flavio Insinna e Andrea Delogu, ha visto la partecipazione di alcuni campioni olimpici e paralimpici di Tokyo 2020, accompagnati dal Presidente del Comitato Olimpico Nazionale Italiano, Giovanni Malagò, e dal Presidente del Comitato Italiano Paralimpico, Luca Pancalli: tra i quali Marcell Jacobs, Caterina Banti, Monica Graziana Contrafatto, Vincenza Petrilli, Stefano Raimondi e Giulia Terzi.

Total
22
Shares
Lascia un commento
Previous Article

Parte da Ventotene e Santo Stefano “la Scuola per il futuro dell’Europa”

Next Article

Scuola, si sbloccano i concorsi annuali: previste prove semplificate

Related Posts
Leggi di più

Bloccò spettacolo sull’Olocausto, il prof negazionista ora rischia la sospensione

Il ministro dell'istruzione, Giuseppe Valditara, ha annunciato la linea dura sul caso del docente di diritto dell'Itis "Curie Sraffa" di Milano che nei giorni scorsi aveva interrotto uno spettacolo teatrale sulla Shoah. "Il negazionismo è incompatibile con qualsiasi ruolo pubblico, ancor peggio nei luoghi deputati all’educazione dei giovani".