Jill Abramson ai neolaureati: “Fategli vedere di che pasta siete fatti. Non lasciatevi scoraggiare da nessuno”

jill abramson

Nessuna rivalsa, poche frecciatine polemiche e molti consigli per gli studenti che sono andati ad ascoltarla: questa è la Jill Abramson che ieri mattina ha tenuto il “commencement speech”, ovvero il discorso per elogiare e ispirare i neolaureati della Wake Forest University.

A pochi giorni dal suo improvviso (e in parte oscuro) licenziamento, l’ex direttrice del New York Times non ha voluto alimentare la polemica, lasciando a bocca asciutta i numerosi giornalisti accorsi per la sua prima uscita ufficiale da illustre disoccupata.

“Fategli vedere di che pasta siete fatti. Non lasciatevi mai scoraggiare, anche quando verrete scaricati o riceverete dei rifiuti”, così la Abramson ha voluto spronare le giovani menti della Wake Forest. Un discorso che a tratti ha ricordato quello tenuto da Steve Jobs alla Stanford University nel 2005 (famoso soprattutto per la frase “Stay hungry, stay foolish”). “Cosa sarà di me adesso? Non lo so. Perciò sono esattamente sulla stessa barca in cui si trova la maggior parte di voi”, ha proseguito l’ex numero uno della redazione più famosa del mondo.

Nessuna polemica, nemmeno quando dal pubblico le chiedono cosa intenda fare con il tatuaggio che le copre la spalla: quella “T” iniziale del sua grande amore per la testata newyorkese: “Non c’è nessuna possibilità che lo tolga – ha commentato Jill Abramson, che sul suo futuro di giornalista ha mostrato la stessa decisione: “Perdere un lavoro che ami fa male. Ma il giornalismo che tiene a bada il potere resta fondamentale per la nostra democrazia. Questo è un mestiere di cui intendo continuare a far parte”.

Total
0
Shares
Lascia un commento
Previous Article

Test di Medicina, il ministro annuncia le novità: "Cambierà sicuramente entro l'anno prossimo"

Next Article

Cnr-Ifac: 9 borse di alta formazione da 18 mila euro l'una per giovani ricercatori

Related Posts
Leggi di più

Francia, suicida la star dei social MavaChou: travolta dagli insulti dei fan dopo la separazione dal marito

Maëva Frossard, 32 anni, si è tolta la vita lo scorso 22 dicembre. La procura di Epinal vuole capire se il suo gesto può essere stato una diretta conseguenza degli insulti ricevuti sui social network dove lei aveva costrutito un piccolo impero grazie ai video sulla vita di coppia e consigli per l'acquisto con l'ex marito. La situazione poi è precipitata dopo la loro separazione.