Insulti razzisti in campo. Boateng si ribella.

Non ne può più Kevin Prince Boateng. I cori razzisti di oggi durante l’amichevole lo hanno esasperato al punto da scagliare il pallone contro la tribuna: “E’ un vergogna”.

Non ne può più Kevin Prince Boateng. Gli insulti razzisti di oggi durante l’amichevole lo hanno esasperato al punto da scagliare il pallone contro la tribuna: “E’ un vergogna”.

Allegri ha voluto dare un segnale forte portando fuori dal campo i suoi ragazzi. “Non si può tollerare un situazione di questo tipo – ha dichiarato il mister – era solo una partita amichevole”.

Sul proprio sito internet, il Milan scrive: ”I ‘buu’ razzisti piccoli piccoli di oggi non potevano rimanere impuniti. A condannarli la vergogna che si deve saper provare quando, a causa di pochi, si sottrae a molti un sereno pomeriggio di sport“.

Total
0
Shares
Lascia un commento
Previous Article

Più bravi all'università grazie ai social network

Next Article

Lavoro: Italia a picco nel 2013, continua la recessione

Related Posts
Leggi di più

TikTok fa scuola: 50 milioni per supportare contenuti di apprendimento

SCUOLA TikTok fa scuola: dalla fisica con il basket alle spiegazioni sulla spigola gigante, 50 milioni per supportare contenuti di apprendimento TikTok fa scuola: dalla fisica con il basket alle spiegazioni sulla spigola gigante, 50 milioni per supportare contenuti di apprendimento La piattaforma ha annunciato la costituzione di un Creative Learning Fund e lanciato l'hashtag #LearnOnTikTok. L'obiettivo è fornire risorse agli studenti introducendo gli insegnanti al social