Il Rocher diventa gelato: Ferrero schiera le dolci icone alla battaglia dell’estate

Le mitiche praline assieme al Raffaello alla conquista dei freezer italiani ed europei da maggio. E nasce anche il ghiacciolo Estathè

Le mitiche praline assieme al Raffaello alla conquista dei freezer italiani ed europei da maggio. E nasce anche il ghiacciolo Estathè al limone e alla pesca

Nocciola tostata ricoperta da uno strato di crema nocciola e crema gianduia, all’interno di una cialda friabile. Che a sua volta è ricoperta da una sottile “pellicola” di cioccolato al latte e granella di nocciola. Incartate una per una nella carta color oro, il packaging trasparente per mostrare un prodotto di lusso. Il Ferrero Rocher, tra gusto e marketing è icona dolciaria del paese. E adesso arriva anche in versione gelato, per la gioia dei golosi e per accendere la sfida su un mercato che vale quasi 2 miliardi di euro.

A MAGGIO IN TUTTI I FREEZER

Rocher classic, Ferrero Rocher Dark e Raffaello a maggio arriveranno nei freezer italiani ed europei inseguendo un vecchio progetto del fondatore, il papà della Nutella Michele Ferrero, inaugurato dalla collaborazione con Unilever e concretizzato dalla nascita di Kinder Ice Cream tre anni fa. Ora l’azienda di Alba, presieduta dal figlio Giovanni, scaduto il contratto con Unilever produrrà in autonomia i nuovi gelati nello stabilimento di Valencia. Non l’unica novità: ci saranno anche i ghiaccioli Estathè Ice, nei classici gusti limone e pesca, riservati al solo mercato italiano.

L’ATTESA

Si vedrà se la risposta del pubblico, un target giovane sicuramente ma non solo, sarà all’altezza del lancio dei Nutella Biscuits, che sul segmento dei biscotti ha rappresentato un vero e proprio boom con un miliardo di vendite nel primo anno.

I GUSTI PER I GOLOSI

Il rocher gelato sul piano del gusto sarà identico alla pralina con gelato alla nocciola e copertura di granella di nocciole tostate e cioccolato al latte o fondente, così come il Raffaello avrà gelato al cocco, la stessa copertura delle praline e come il cioccolatino sarà ricoperto di scaglie di cocco e mandorle. Il punto di partenza di una produzione che farà concorrenza agli storici colossi Algida, Motta e Sammontana, arrivando ad avere una linea di oltre 20 prodotti, vaschette comprese.

Total
1
Shares
Lascia un commento
Previous Article

Concorsi pubblici aperti anche ai neo laureati: conterà solo il titolo di studio non l'esperienza

Next Article
vaccinazioni esami di stato

Scuola, incontro Ministero-Sindacati su sicurezza e vaccinazioni

Related Posts