Il professore di matematica più sexy del mondo: italiano a Londra diventa fenomeno social

“Il momento in cui realizzi che il tuo prof di matematica è un modello”: è bastato un commento su Facebook, debitamente accompagnato da foto, per far diventare un semplice dottorando in matematica e modello a tempo perso una vera e propria star del web.
Lui si chiama Pietro Boselli, 26 enne originario di Negrer in Veneto, e fino allo scorso anno studiava e faceva il lettore alla University College of London. Qui, durante una lezione in cui il giovane modello/dottore vestito in semplici pantaloni e maglietta grigia attillata illustrava la risoluzione di problemi matematici ai suoi colleghi londinesi, uno studente, Arief Azil, gli ha scattato una fotografia che ha poi messo a confronto con un’altra in cui Pietro appare a torso nudo.
Le immagini hanno fatto il giro del corso di laurea sugli smartphone degli studenti e Pietro è diventato presto un fenomeno virale, fino ad arrivare sulle colonne dei maggiori tabloid britannici, dal Time al Daily Mail fino a People. “Il prof di matematica più sexy del mondo”, così il giovane docente, che in realtà al college era inquadrato come “lecturer”, una carica più vicina all’assistente che a quella di professore, ha conosciuto la notorietà nel Regno Unito, tanto da farlo protendere a lasciare la carriera accademica e dedicarsi anima e corpo (soprattutto corpo) alla sua scalata nel mondo della moda.

Total
0
Shares
Lascia un commento
Previous Article

Province senza soldi Scuola a rischio collasso

Next Article

Napoli, durante la lezione crolla la lavagna

Related Posts
Leggi di più

Sfide estreme per registrare i video su TikTok: due ragazzi ricoverati in ospedale in gravi condizioni

Due giovani di 14 e 17 anni sono finiti in ospedale dopo aver cercato di portare a termine dei "TikTok Challenge". Il primo ha provato ad incendiare il tavolo di casa ma è rimasto ustionato, l'altro è salito sul vagone di un treno ma è rimasto folgorato da un cavo dell'alta tensione. Il social network si difende: "Rimuoveremo i contenuti che violano la nostra policy".