“I ragazzi riprendono le periferie”, domani con Mario Cerasoli

Martedì 6 Novembre 2012, alle ore: 10:00 presso la sede dell’Autorità Garante per l’Infanzia e l’Adolescenza in via della Ferratella 5,  Roma, Mario Cerasoli (Dipartimento di Studi Urbani) parteciperà alla conferenza nazionale “Sguardi Oltre: i Ragazzi Riprendono le Periferie“, promossa dalla Fondazione L’Albero della Vita e dalla Fondazione “Patrizio Paoletti” e con il Patrocinio dell’Autorità Garante per l’Infanzia e l’Adolescenza, del Ministero dell’Istruzione dell’Università e della Ricerca e del Ministero per la Cooperazione internazionale e l’Integrazione.

La vita in diverse periferie cittadine, tra degrado ambientale e sociale, povertà e fragilità familiari diffuse definisce per i minori un ambiente sostanzialmente povero di stimoli e opportunità dove una quotidianità carente semina un futuro purtroppo già segnato, alimentando la catena della povertà materiale e culturale, creando condizioni interiori negative allo sviluppo e alla crescita. Tutto questo si traduce di frequente in una condizione di contrazione e isolamento dove le risorse individuali e collettive non riescono ad esprimersi in forma creativa e generativa.

Mercoledì 7 invece, Sege Latouche terrà una conferenza sul rapporto tra economia, ecologia e filosofia. L’occasione della crisi.

L’appuntamento per le  9:30 presso la Facoltà di Lettere e Filosofia, in Aula Magna in  via Ostiense 234

Total
0
Shares
Lascia un commento
Previous Article

Premio Marie Curie assegnato ai primi tre ricercatori

Next Article

Cenerentola alla Sapienza

Related Posts
Leggi di più

Francia, suicida la star dei social MavaChou: travolta dagli insulti dei fan dopo la separazione dal marito

Maëva Frossard, 32 anni, si è tolta la vita lo scorso 22 dicembre. La procura di Epinal vuole capire se il suo gesto può essere stato una diretta conseguenza degli insulti ricevuti sui social network dove lei aveva costrutito un piccolo impero grazie ai video sulla vita di coppia e consigli per l'acquisto con l'ex marito. La situazione poi è precipitata dopo la loro separazione.