FOTO – Calendario delle studentesse 2014: “Il coraggio è donna”

calendario delle studentesse

Prima un bacio saffico, poi la donna che si taglia il niqab per liberarsi la bocca. E’ tornato anche quest’anno il calendario delle studentesse 2014, in cui modelle e ragazze da tutti gli Atenei italiani si prestano per lanciare un’iniziativa intraprendente e un messaggio sociale importante.

Il progetto, giunto oramai alla sua ottava edizione, è stato presentato a Villa Diamante, a Napoli. E anche gli scatti di quest’anno promettono discussioni. Ad agosto, infatti, protagonista è una ragazza che si taglia il niqab, il tradizionale velo islamico, per liberare la bocca. Il mese di giugno, poi, celebra le Pussy Riot. Il tema di fondo resta comunque la lotta alla violenza sulle donne.

“Il coraggio è donna”: è questo il titolo per l’edizione del 2014. Gli scatti sono stati realizzati da 13 fotografi affermati e hanno per protagoniste 20 ragazze tra i 18 e i 30 anni, che provengono dalle università di tutta italia.

Il calendario delle studentesse sarà distribuito gratuitamente a Roma, Milano e Napoli, in abbonamento a un freepress, e sarà visibile anche sul sito di Pocket Magazine. Non mancano, anche nell’edizione di quest’anno, i nudi e le provocazioni, ma il messaggio di fondo resta forte e preciso: basta con la violenza sulle donne. La testimonianza diretta deriva proprio da questa ragazze che, simbolicamente, si riappropriano della vita in tutte le sue forme.

Gli scatti di quest’anno raccontano “una donna capace di sovvertire la percezione di sudditanza di cui è spesso vittima” – commentano i creatori. “Testimonial forti, sorridenti, ironiche,romantiche, provocatorie e coraggiose pretendono con determinazione il rispetto della propria condizione di donna, pilastro fondamentale su cui costruire una società civile a prescindere da qualsiasi vincolo religioso, economico o sociale”.

calendario_studentesse_niqab_640
La foto che fa discutere per il calendario del 2014
Total
0
Shares
Lascia un commento
Previous Article

L'esperimento all'Università: droni durante gli esami per sorprendere chi copia. Il video

Next Article

Venerdì 24 gennaio sciopero dei mezzi: tutte le fasce di garanzia

Related Posts
Leggi di più

Francia, suicida la star dei social MavaChou: travolta dagli insulti dei fan dopo la separazione dal marito

Maëva Frossard, 32 anni, si è tolta la vita lo scorso 22 dicembre. La procura di Epinal vuole capire se il suo gesto può essere stato una diretta conseguenza degli insulti ricevuti sui social network dove lei aveva costrutito un piccolo impero grazie ai video sulla vita di coppia e consigli per l'acquisto con l'ex marito. La situazione poi è precipitata dopo la loro separazione.