Elezioni, arriva il gioco per monitorare le preferenze dei votanti

Schermata 2013-01-30 a 13.59.44

L’umore e le preferenze degli elettori passano anche attraverso i social network: per monitorarli nasce laPENSOcosi’, un gioco online disponibile anche su Facebook. Si tratta di un esperimento di analisi sociale realizzato da un gruppo di ricercatori coordinato dalla Fondazione dell’Istituto per l’Interscambio Scientifico (Isi), di Torino, per svelare i meccanismi della formazione e dell’evoluzione delle opinioni politiche. Internet, soprattutto con i social network, rappresenta ormai uno dei luoghi principali del confronto politico e del dibattito tra i cittadini e gli stessi candidati, sempre piu’ presenti su Twitter e Facebook.

Le elezioni politiche del 24-25 febbraio saranno le prime elezioni italiane dell’era ‘social’ e per conoscere meglio l’umore, le tendenze e le preferenze del corpo elettorale i ricercatori del progetto europeo EveryAware, coordinato da Fondazione Isi e di cui fanno parte ricercatori dell’Universita’ La Sapienza di Roma e di istituti in Gran Bretagna, Germania e Belgio, hanno sviluppato un gioco online. Collegandosi a www.lapensocosi.it e’ possibile esprimere il proprio giudizio su candidati, liste, coalizioni, cambiare la propria opinione e la possibilita’ di assegnare anche valori negativi, contribuendo cosi’ a definire una mappa piu’ realistica degli orientamenti e dell’umore degli elettori. Il progetto punta in questo modo anche a determinare le possibili cause delle eventuali fluttuazioni e gli effetti sul gradimento di dibattiti pubblici, dichiarazioni specifiche o eventi d’attualita’.

I risultati individuali restano sempre a disposizione dell’utente, visibili e aggiornati in tempo reale, mentre quelli nazionali saranno invece forniti nel periodo che precedera’ il voto (rispettando il periodo di silenzio pre-elettorale richiesto dalla legge)

Total
0
Shares
Lascia un commento
Previous Article

Le dieci richieste più improbabili durante un colloquio di lavoro, in un video

Next Article

Libri, in caso di liberalizzazione addio all'economico usato

Related Posts
Leggi di più

Napoli città di pace, premiazione al Suor Orsola

Questa mattina alla ore 11 presso l'Università Suor Orsola Benincasa di Napoli si terrà la premiazione della quinta edizione del premio Napoli Città di Pace. Il premio, nato nel 2007 con l'obiettivo di radicare nel territorio un riconoscimento non soltanto giornalistico ma anche etico, sarà assegnato quest'anno alla vaticanista Angela Ambrogetti, direttore di Korazym.org, e la giornalista e scrittrice Miela Fagiolo d'Attilia.