Con scene di Scarface arriva in Campania: “Sodoma, l’altra faccia di gomorra”

Schermata 2013-04-04 a 17.08.57

Al Pacino ha concesso gratuitamente alcune scene di ‘Scarface’, il New York City Film Fest l’ha premiato come ‘Best Comedy’ e in Francia, al Festival Italiano di Villaperut, e’ stato campione d’incassi: esce per il momento solo in Campania ‘Sodoma… l’altra faccia di Gomorra’, ‘satira’ del film di Matteo Garrone, scritta da Corrado Ardone, opera prima di Vincenzo Pirozzi, prodotta da due attori napoletani, Marzio Honorato e Germano Bellavia, protagonisti il trio Ardone-Peluso-Massa.

Distribuito in 30 copie dalla Easy Cinema, che verranno proiettate in altrettante sale, (se Napoli, fino all’8 maggio, rispondera’ bene, previste anche prossime date a partire da Piemonte e Marche) il film e’ interpretato da 36 attori napoletani ‘tutti professionisti’, come tengono a sottolineare i produttori, tra quali Giacomo Rizzo, Nello Mascia, Mario Porfito (che interpreta un ruolo simile a quello di Toni Servillo in Gomorra) Lucio Allocca, Gianni Ferreri, oltre a Bellavia, il popolare Guido di ‘Un posto al sole’.

Il film racconta la malavita napoletana ‘ma senza voler sminuire il fenomeno che e’ gravissimo – sottolineano gli autori – ne ridicolizzarlo. Ci ha fatto piacere quello che ha scritto ‘Usa Today’: con questo film si riesce a pensare ridendo. Nel film c’e’ una comicita’ di situazioni, non solo legata alla battuta. In America i sottotitoli erano ottimamente tradotti in slang newyorkese e ci sono state molte risate, cosi’ anche in Francia dove abbiamo battuto in gradimento campioni d’incasso italiani”.

A Sodoma le storie si intrecciano in un unico affresco, proprio come in Gomorra: tre disoccupati chiedono il posto fisso a un camorrista, un imprenditore napoletano tratta con un milanese lo smaltimento di rifiuti cercando un posto in Campania che non sia ancora saturo di spazzatura. Ispirato all’episodio del sarto, tratto dal romanzo di Saviano, quello di un fine calzolaio avvicinato da cinesi che vogliono apprendere il suo lavoro. Ma nel film c’e’ anche una donna che prova a commettere un reato per usufruire di un programma di protezione, un boss che si vergogna a fare la raccolta differenziata perche’ teme di perdere la credibilita’ di fronte ai suoi accoliti, mentre un altro, spietato (Antonio Pennarella) e’ succube della moglie.

Il regista Pirozzi, che ha collaborato con autori come Sorrentino e Castellitto, e’ presidente dell’associazione ‘Sott ‘o Ponte’ nel rione Sanita’ (location del film insieme al Vomero) che opera nel popolare quartiere napoletano per il recupero dei giovani con le arti dello spettacolo. Debutto la cinema anche per il trio composto da Corrado Ardone, Massimo Peluso ed Ettore Massa, lanciato da trasmissioni televisive come ‘Zelig’ a ‘Tintoria’, ‘Colorado Cafe”, ‘Striscia la notizia’.

Total
0
Shares
Lascia un commento
Previous Article

Le cure trasformano i malati di Parkinson in giocatori d'azzardo

Next Article

"Progetto diventerò": 40 borse di studio a giovani studenti

Related Posts
Leggi di più

Sfide estreme per registrare i video su TikTok: due ragazzi ricoverati in ospedale in gravi condizioni

Due giovani di 14 e 17 anni sono finiti in ospedale dopo aver cercato di portare a termine dei "TikTok Challenge". Il primo ha provato ad incendiare il tavolo di casa ma è rimasto ustionato, l'altro è salito sul vagone di un treno ma è rimasto folgorato da un cavo dell'alta tensione. Il social network si difende: "Rimuoveremo i contenuti che violano la nostra policy".