Chiude l’asilo di Portofino. Rimane senza scuola anche il nipote di Berlusconi

Berlusconi

Chiude l’asilo di Portofino – Costava troppo. E’ questo il motivo che ha portato alla chiusura dell’asilo di Portofino, il borgo dei vip in Liguria.

Una retta annuale, infatti, arrivava a toccare i 75 mila euro. Il sindaco, Giorgio D’Alia, ha deciso di chiuderlo, dopo i pochissimi iscritti dell’ultimo anno: erano rimasti solo in 5 tra le mura della scuola. I bambini, ora, saranno divisi tra i paesi vicini. Rimane così senza strutture per bambini il centro del turismo di lusso.

Protagonista della vicenda anche il nipotino di Silvio Berlusconi. Lorenzo Mattia, figlio di Pier Sivlio e della Toffanin, è rimasto senza classe; i genitori hanno deciso di iscriverlo in una struttura di Rapallo.

 

Total
0
Shares
Lascia un commento
Previous Article

Stage alla Commissione Europea: boom di domande provenienti dall’Italia

Next Article

Password addio: smartphone e computer si accendono con le impronte digitali

Related Posts
Leggi di più

Sfide estreme per registrare i video su TikTok: due ragazzi ricoverati in ospedale in gravi condizioni

Due giovani di 14 e 17 anni sono finiti in ospedale dopo aver cercato di portare a termine dei "TikTok Challenge". Il primo ha provato ad incendiare il tavolo di casa ma è rimasto ustionato, l'altro è salito sul vagone di un treno ma è rimasto folgorato da un cavo dell'alta tensione. Il social network si difende: "Rimuoveremo i contenuti che violano la nostra policy".