“Berlusconi? Gli darei l’estrema unzione fino ad annegarlo”

Silvio Berlusconi

“Certo che darei l’estrema unzione a Berlusconi. Anche subito gli darei l’unzione degli infermi , un bulacco (secchio, ndr) d’olio fino ad annegarlo”. Non ha peli sulla lingua Don Paolo Farinella, parroco della diocesi di Genova e collaboratore della rivista Micromega, che è intervenuto alla trasmissione radiofonica la Zanzara, su Radio 24.

“Se Berlusconi morisse – ha continuato il sacerdote – ci libererebbe da una bella palla di piombo ai piedi, da un bel rospo. È un mafioso e un delinquente, dovrebbe stare in galera. La legge dovrebbe essere uguale per tutti, ma noi da 19 anni a questa parte vediamo che non è così”.

Don Farinella continua nella sua requisitoria contro il leader del Pdl: “Ha evitato la galera e la sta evitando ancora. Basti pensare” – continua – “alla uveite agli occhi. Adesso per la manifestazione gli è passata. Gli viene quando deve andare in tribunale, poi per la piazza si può mettere anche un po’ di pepe per fare finta”.

E ancora: “Berlusconi mi sta sulle palle, dove volete che mi stia? Lui non vuole il governo, vuole l’immunità totale, la garanzia di non andare in carcere, vuole salvarsi dai processi e per questo sarebbe disposto a mandare D’Alema al Quirinale, una disgrazia assoluta, la fine del mondo”.

Total
0
Shares
Lascia un commento
Previous Article

Nel mento l'incrocio tra Neanderthal e Sapiens

Next Article

Balduzzi: "Dubbi sulla sigaretta elettronica"

Related Posts
Leggi di più

Sfide estreme per registrare i video su TikTok: due ragazzi ricoverati in ospedale in gravi condizioni

Due giovani di 14 e 17 anni sono finiti in ospedale dopo aver cercato di portare a termine dei "TikTok Challenge". Il primo ha provato ad incendiare il tavolo di casa ma è rimasto ustionato, l'altro è salito sul vagone di un treno ma è rimasto folgorato da un cavo dell'alta tensione. Il social network si difende: "Rimuoveremo i contenuti che violano la nostra policy".