Attenzione al malware!

Vogliamo mettervi in guardia da un virus che si insinua in numerosi siti internet. E’ nato appena tre mesi fa eppure miete molte vittime al giorno.

In seguito alle numerose segnalazioni arrivate alla nostra redazione, vogliamo mettervi in guardia da un virus che si insinua in numerosi siti internet (siti non per adulti). E’ nato appena tre mesi fa eppure miete molte vittime al giorno.

Come potete vedere dallo screenshot inviatoci da un lettore la schermata che appare sui pc dei malcapitati riporta il logo della Guardia della Finanza, in alcuni casi quello della Polizia di Stato. A far insospettire, le frasi sgrammaticate e la posizione rilevata dal malware che nel 90% dei casi non è quella in cui siete.

Dalla schermata si legge che i vostri pc sono stati bloccati perché inviate spam terroristici attraverso la posta elettronica oppure perché guardate materiale pedopornografico. Si tratta di accuse molto gravi e proprio su questo principio gli hacker cercano di far sborsare 100 euro per risolvere tutto.

Non pagate. Se le accuse fossero vere paghereste con la libertà non con una somma di denaro. Procuratevi un buon programma per la pulizia del computer e segnalate alle forze dell’ordine l’uso inappropriato del loro nome.

Total
0
Shares
1 comment
Lascia un commento
Previous Article

Art 18. Pareri discordanti, riforma con verbale

Next Article

Da Nord a Sud, ecco come varia il costo dello studente

Related Posts
Leggi di più

Sfide estreme per registrare i video su TikTok: due ragazzi ricoverati in ospedale in gravi condizioni

Due giovani di 14 e 17 anni sono finiti in ospedale dopo aver cercato di portare a termine dei "TikTok Challenge". Il primo ha provato ad incendiare il tavolo di casa ma è rimasto ustionato, l'altro è salito sul vagone di un treno ma è rimasto folgorato da un cavo dell'alta tensione. Il social network si difende: "Rimuoveremo i contenuti che violano la nostra policy".