Unimore, aperitivo con dibattito

martini.jpgAll’Università di Modena e Reggio Emilia si chiacchiera di economia davanti ad un aperitivo, lo si sorseggia e nel frattempo si articolano pensieri e discussioni su temi di una certa importanza. Come nel caso dell’incontro del 9 aprile alla facoltà di Economia “Marco Biagi”, dedicato al conflitto fra Libano e Israele. Curato dalla professoressa Gisella Facchinetti, dal matematico Francesco Franci e dal ricercatore dell’UniCal Giovanni Mastroleo, l’argomento sembrerebbe entrarci davvero poco con l’economia, in verità non è così se si pensa che il tema in questione verrà affrontato da un’angolatura del tutto particolare: quello della logica fuzzy.
L’iniziativa, che non a caso porta il nome di “Aperitivo in Biblioteca”, si svolge secondo la formula degli appuntamenti pomeridiani.
“Siamo molto soddisfatti – afferma Giovanni Solinas, docente dell’ateneo emiliano – del primo incontro 2008 dei nostri aperitivi, durante il quale abbiamo assistito ad un vivace dibattito”. E sull’appuntamento di mercoledì 9 aggiunge: “Il dibattito in programma sarà molto interessante: la presentazione di un libro che legge il conflitto Israele-Libano alla luce della logica fuzzy, detta anche logica sfocata, o logica bivalente, in cui una cosa non è bianca o nera ma può assumere tutte le possibili sfumature di grigio, con diversi gradi di attuabilità”.
Manuel Massimo

Total
0
Shares
1 comment
Lascia un commento
Previous Article

2500 euro per avvocati specializzati

Next Article

Assistenti gestori per Intesa San Paolo

Related Posts
Leggi di più

Percorsi di studio “transnazionali” e un’unica carta dei diritti per gli studenti: ecco l’università “europea” immaginata dalla ministra Messa

Dopo 23 anni dalla Dichiarazione di Bologna, i ministri europei dell'Università si sono ritrovati a Parigi per ridisegnare il futuro dell'istruzione accademica. La ministra Maria Cristina Messa: "Obiettivo è creare un'offerta transnazionale, internazionalizzando i percorsi di studio e disponendo una carta europea dello studente".