Unifi, sarà il Tar a decidere sui test

Dovranno aspettare il 29 settembre. In quella data infatti il Tar della Toscana discuterà il ricorso presentato dagli studenti dell’Udu (Unione degli universitari) per annullare la graduatoria che uscirà dai risultati dei test per l’accesso alle Facoltà di Medicina e Odontoiatria dell’Università di Firenze.

 
Dovranno aspettare il 29 settembre. In quella data infatti il Tar della Toscana discuterà il ricorso presentato dagli studenti dell’Udu (Unione degli universitari) per annullare la graduatoria che uscirà dai risultati dei test per l’accesso alle Facoltà di Medicina e Odontoiatria dell’Università di Firenze.
Alla base del ricorso, la presenza, alle pareti di due aule, della Tavola periodica degli elementi che, secondo gli studenti, avrebbe aiutato i candidati, favorendoli rispetto a quelli che hanno sostenuto la prova nelle altre aule. «L’Unione degli universitari – spiegano in una nota – attende la decisione del Tar nonostante la recente pubblicazione della graduatoria in forma anonima da parte del Miur intervenuta quando la stessa Università richiedeva la sospensione delle graduatorie sino all’esito delle opportune verifiche da svolgersi anche in sede giudiziale».
 Nonostante la presenza delle tavole degli elementi la graduatoria finale dei candidati non dovrebbe cambiare in maniera significativa. È quanto si evince da una nota dell’Università di Firenze. «L’amministrazione – spiega la nota – sta analizzando i risultati dei candidati, resi disponibili ieri sul sito del Miur, per la formazione della graduatoria di ammissione ai corsi di laurea» e «dalle verifiche in corso – aggiunge la nota – che dovranno essere ufficializzate con un provvedimento per il quale è necessaria l’approvazione del Ministero dell’Università, ci si attende che la posizione dei candidati nella graduatoria, ai fini dell’ammissione, non venga modificata in modo sostanziale dalle risposte relative ai quesiti di chimica interessati», che erano 11 su 80. «Le graduatorie degli ammessi – continua la nota – saranno presto disponibili» e «il nodo legato alla valutazione dei quesiti di chimica all’interno del test» si sta «per sciogliere».

Total
0
Shares
Lascia un commento
Previous Article

Youth on the move is coming

Next Article

A mensa con la Carta Ateneum

Related Posts
Leggi di più

Intervista alla senatrice Elena Cattaneo: “Denunciare ogni condotta che tradisce l’etica e la dignità accademica”

"Mi rendo conto che può non essere facile, ma finché non scatterà in ognuno di noi la molla per contribuire al cambiamento, ne usciremo tutti sconfitti, compreso chi penserà di averla fatta franca, di aver vinto", afferma la senatrice e prof.ssa ordinaria di Farmacologia all'Università degli Studi di Milano, che racconta un suo episodio personale