Una piccola porzione sazia come un super piatto, ma bisogna aspettare

9615844-una-piccola-porzione-di-fragola-succo-di-mela-nel-piatto-a-motivo-floreale-con-un-cucchiaio-su-sfond

Una piccola porzione sazia e soddisfa come un super piatto. Ma bisogna saper attendere perché il senso di appagamento arriva solo 15 minuti dopo il pasto. A confermarlo è uno studio dell’Università americana di Cornell, pubblicata su “Food, Quality and Preference”, il desiderio di cibo non si placa con la quantità.

La ricerca è stata realizzata su un centinaio di adulti cui venivano proposti piatti con porzioni diverse, piccole oppure grandi. Il gruppo con i piatti più pieni mangiava in media oltre 100 calorie più degli altri. In tutti e due i gruppi, però, si registrava un abbassamento significativo del desiderio di cibo 15 minuti dopo il pasto, dimostrando, in pratica, che aumentare le porzioni non serviva.

“La ricerca – spiega Brian Wansink, uno degli autori dello studio – indica che la fame come soddisfazione di un piacere è motivata più dalla disponibilità del cibo che dalle quantità già consumate. Dunque anche mangiando poco si soddisfa la fame e non si amplifica la voglia di piluccare”.

Il segreto di chi vuole dimagrire è dunque la capacità di attendere: perchè solo dopo 15 minuti da pasto lo stomaco e il cervello sono in grado di condividere lo stesso messaggio di sazietà.

Total
0
Shares
Lascia un commento
Previous Article

Processi Organizzativi e Direttivi nella Scuola dell’autonomia, al via il Master

Next Article

Le 15 Università più costose d'Italia

Related Posts
Leggi di più

Sfide estreme per registrare i video su TikTok: due ragazzi ricoverati in ospedale in gravi condizioni

Due giovani di 14 e 17 anni sono finiti in ospedale dopo aver cercato di portare a termine dei "TikTok Challenge". Il primo ha provato ad incendiare il tavolo di casa ma è rimasto ustionato, l'altro è salito sul vagone di un treno ma è rimasto folgorato da un cavo dell'alta tensione. Il social network si difende: "Rimuoveremo i contenuti che violano la nostra policy".