Udine, sessantenne trovato morto. Si costituiscono due ragazzine: “Voleva violentarci”

Foto dal Messaggero Veneto

Due ragazze di 15 anni si sono costituite la scorsa notte al Comando provinciale dei Carabinieri di Pordenone. Avrebbero ammesso di aver ucciso un uomo di 60 anni circa, il cui cadavere è stato trovato in un campo alla periferia di Udine con il volto riverso a terra e i pantaloni abbassati.

Le due giovani sono di Udine. Secondo le prime ammissioni, la morte dell’uomo sarebbe stata causata da una loro reazione ad un tentativo di violenza sessuale. Poi le due ragazzine si sarebbero allontanate dal luogo a bordo dell’automobile dell’uomo, quindi l’avrebbero abbandonata per andare a costituirsi ai carabinieri.

Le due ragazzine sono state condotte in Questura a Udine, dove è giunto il magistrato della Procura presso il tribunale dei minorenni di Trieste. Gli accertamenti sono svolti dalla Squadra Mobile della Questura friulana. La vittima è stata identificata, anche se finora non ne è stato reso noto il nome: si tratta di un uomo di 61 anni, anch’egli residente a Udine.

Total
0
Shares
Lascia un commento
Previous Article

Obesità? Questione di geni

Next Article

Contro gli hacker arrivano i corsi di cyber-sicurezza

Related Posts
Leggi di più

“Vietato salire sull’aereo con i ventilatori polmonari”: Ryanair nega il volo a una dottoranda che deve andare a discutere la tesi

L'incredibile storia capitata a Paola Tricomi, studentessa siciliana della Normale di Pisa che tra qualche giorno dovrà discutere la tesi di dottorato. La compagnia aerea le ha negato la possibilità portare a bordo i due ventilatori polmonari che le servono per respirare. Dopo la mobilitazione sul web la società irlandese ha fatto marcia indietro: "E' stato un equivoco".
Leggi di più

Ucraina, niente vacanze estive per gli studenti di Mariupol: “Russi iniziano la loro propaganda a scuola”

L'occupazione russa della città simbolo della guerra in Ucraina comincia ad avere le prime ripercussioni: gli studenti non faranno le vacanze estive e andranno a scuola fino al 1 settembre. Secondo il governo di Kiev l'esercito di Putin vuole de-ucrainizzare gli scolari e prepararli al curriculum russo che dovranno studiare il prossimo anno scolastico.