Tutto pronto per il lancio del Programma Erasmus+: alla presentazione anche i ministri Giannini e Poletti

erasmus plus

Tutto pronto per il lancio di Erasmus+ 2014-2020: il programma europeo di formazione, lavoro, volontariato, sport e mobilità giovanile destinato a oltre 4 milioni di europei verrà presentato in Italia, a Firenze, giovedì 10 Aprile.

“Cambiare vita, aprire la mente”. E’ lo slogan che accompagnerà l’evento di lancio ufficiale del Programma Erasmus+ in programma a Firenze, giovedì 10 aprile, nel Salone dei Cinquecento di Palazzo Vecchio. Alla giornata parteciperanno i Ministri dell’Istruzione, Università e Ricerca Stefania Giannini e del Lavoro Giuliano Poletti e il Commissario europeo per l’Istruzione, Formazione e Cultura Androulla Vassiliou.  All’evento è atteso il Presidente del Consiglio Matteo Renzi. Ha assicurato la sua partecipazione straordinaria l’attore Neri Marcorè.

Fra il 2014 e il 2020 Erasmus+ coinvolgerà oltre 4 milioni di persone, con un sostegno finanziario per studiare, formarsi, lavorare o fare volontariato all’estero. Tra i fruitori del programma ci saranno 2 milioni di studenti universitari, 650.000 studenti in formazione professionale e tirocinanti, più di 500.000 giovani. Da anni i progetti europei contribuiscono a promuovere le competenze e l’occupabilità e sostengono la modernizzazione dei sistemi d’istruzione e formazione.

Il 10 aprile alcuni testimonial di successo riporteranno la loro esperienza di mobilità e cooperazione.

La giornata sarà trasmessa in diretta streaming su www.erasmusplus.it, sito di riferimento per l’Italia del nuovo Programma Erasmus+. Sarà possibile seguire l’evento anche su Twitter, utilizzando l’hashtag ufficiale #LancioErasmus

Total
0
Shares
Lascia un commento
Previous Article

Test d'ingresso Medicina: ecco le prime domande

Next Article

CONFRONTATEVI - Ecco le risposte del test medicina

Related Posts
Leggi di più

Sfide estreme per registrare i video su TikTok: due ragazzi ricoverati in ospedale in gravi condizioni

Due giovani di 14 e 17 anni sono finiti in ospedale dopo aver cercato di portare a termine dei "TikTok Challenge". Il primo ha provato ad incendiare il tavolo di casa ma è rimasto ustionato, l'altro è salito sul vagone di un treno ma è rimasto folgorato da un cavo dell'alta tensione. Il social network si difende: "Rimuoveremo i contenuti che violano la nostra policy".