Tutto pronto per il lancio del Programma Erasmus+: alla presentazione anche i ministri Giannini e Poletti

erasmus plus

Tutto pronto per il lancio di Erasmus+ 2014-2020: il programma europeo di formazione, lavoro, volontariato, sport e mobilità giovanile destinato a oltre 4 milioni di europei verrà presentato in Italia, a Firenze, giovedì 10 Aprile.

“Cambiare vita, aprire la mente”. E’ lo slogan che accompagnerà l’evento di lancio ufficiale del Programma Erasmus+ in programma a Firenze, giovedì 10 aprile, nel Salone dei Cinquecento di Palazzo Vecchio. Alla giornata parteciperanno i Ministri dell’Istruzione, Università e Ricerca Stefania Giannini e del Lavoro Giuliano Poletti e il Commissario europeo per l’Istruzione, Formazione e Cultura Androulla Vassiliou.  All’evento è atteso il Presidente del Consiglio Matteo Renzi. Ha assicurato la sua partecipazione straordinaria l’attore Neri Marcorè.

Fra il 2014 e il 2020 Erasmus+ coinvolgerà oltre 4 milioni di persone, con un sostegno finanziario per studiare, formarsi, lavorare o fare volontariato all’estero. Tra i fruitori del programma ci saranno 2 milioni di studenti universitari, 650.000 studenti in formazione professionale e tirocinanti, più di 500.000 giovani. Da anni i progetti europei contribuiscono a promuovere le competenze e l’occupabilità e sostengono la modernizzazione dei sistemi d’istruzione e formazione.

Il 10 aprile alcuni testimonial di successo riporteranno la loro esperienza di mobilità e cooperazione.

La giornata sarà trasmessa in diretta streaming su www.erasmusplus.it, sito di riferimento per l’Italia del nuovo Programma Erasmus+. Sarà possibile seguire l’evento anche su Twitter, utilizzando l’hashtag ufficiale #LancioErasmus

Total
0
Shares
Lascia un commento
Previous Article

La classifica dei libri più sottolineati dagli italiani

Next Article

CONFRONTATEVI - Ecco le risposte del test medicina

Related Posts
Leggi di più

Francia, suicida la star dei social MavaChou: travolta dagli insulti dei fan dopo la separazione dal marito

Maëva Frossard, 32 anni, si è tolta la vita lo scorso 22 dicembre. La procura di Epinal vuole capire se il suo gesto può essere stato una diretta conseguenza degli insulti ricevuti sui social network dove lei aveva costrutito un piccolo impero grazie ai video sulla vita di coppia e consigli per l'acquisto con l'ex marito. La situazione poi è precipitata dopo la loro separazione.