The Job After, al via la terza edizione online

La terza edizione online di The Job After si rivolge a persone alla ricerca di nuove possibilità imprenditoriali e di crescita professionale.

La pandemia da Covid – 19 esplosa improvvisamente a marzo 2020, è entrata nelle nostre vite modificando abitudini e scenari. Anche il mondo del lavoro è stato profondamente stravolto dall’emergenza sanitaria. É proprio durante il lockdown 2020 che nasce The Job After, come corso online utile per affrontare l’instabilità lavorativa seguita alla pandemia.
A partire da fine aprile 2021 si apre la terza edizione online, dopo la prima (aprile-giugno 2020) e la seconda (ottobre-dicembre 2020).

Organizzato da Art-ER-AreaS3 in collaborazione con Officine ON/OFF, la terza edizione online di The Job After si rivolge a persone alla ricerca di nuove possibilità imprenditoriali e di crescita professionale, fornendo loro contenuti e skills concreti e spendibili.

Il pubblico a cui si apre l’iniziativa va dagli studenti, ai neolaureati, ai liberi professionisti, agli imprenditori, fino ai disoccupati in cerca di nuove opportunità lavorative nel nuovo scenario post-pandemico. La partecipazione è gratuita e aperta a tutti, previa registrazione online con l’apposito form.

Calendario e programma

Saranno quattro i moduli formativi proposti a mercoledì alterni dalle 17 alle 18 a partire dal 28 aprile 2021. A seguire, dalle 18 alle 19, sono in programma talk aperti a tutti che prevedono interventi e approfondimenti sui temi dell’innovazione sociale e digitale, da parte di esperti nel settore. La formazione sarà erogata tramite videoconferenza, mentre i talk a più voci saranno trasmessi in diretta streaming. Il programma è scaricabile sul sito www.art-er.it.

Le attività della terza edizione online del progetto sono sostenuti dai fondi europei della Regione Emilia-Romagna e si concluderanno il 9 giugno 2021.

Total
9
Shares
Lascia un commento
Previous Article

Sorrisi in cerca d'autore: nasce a Roma il primo museo italiano dei selfie

Next Article
La piattaforma che offre libri universitari, attenta ai bisogni degli studenti e dalla parte della sostenibilità ambientale

La Netflix dei libri universitari: una piattaforma amica dell'ambiente

Related Posts
Leggi di più

Facebook, in Europa 10mila posti lavoro in 5 anni

. "La regione sarà messa al centro dei nostri piani per aiutare a costruire il metaverso che ha il potenziale di aiutare a sbloccare l'accesso a nuove opportunità creative, sociali ed economiche", spiegano Nick Clegg, Vice Presidente Global Affairs del colosso di Menlo Park
Leggi di più

Salario minimo, cos’è e perché ce lo chiede l’UE

A riporta in auge il tema è una proposta rilanciata da Partito democratico e Movimento 5 Stelle. Tranne timide eccezioni, l'idea non sembra però raccogliere l'entusiasmo né delle parti sociali, né degli altri partiti di maggioranza. Eppure allargando lo sguardo, solo sei Paesi europei, Italia compresa, non possiedono una normativa del genere.