La Netflix dei libri universitari: una piattaforma amica dell’ambiente

La piattaforma che offre libri universitari, attenta ai bisogni degli studenti e dalla parte della sostenibilità ambientale

Usophy è un catalogo online di libri di testo in formato e-book, pensato per gli studenti universitari. L’offerta di questa piattaforma digitale che offre libri universitari è illimitata e va dall’informatica, all’arte, dal marketing alle discipline umanistiche. Gli ideatori della piattaforma attenta ai bisogni degli studenti, ma anche alla sostenibilità ambientale, è nata dall’iniziativa di un under 30, Loris Gay.
Il giovane talento è partito proprio dalla sua esperienza di studente universitario, quando doveva affrontare il problema dell’alto costo dei manuali.

La piattaforma che offre libri universitari in formato digitale funziona come quella americana di Netflix, che ha lo scopo dell’entertainement. Per avere accesso alla consultazione dei volumi online infatti gli utenti sottoscrivono un abbonamento con quota fissa.

L’iniziativa vuole proporsi come alternativa alla stampa di fotocopie e PDF, mezzi usati dagli studenti per reperire il materiale cartaceo necessario per la preparazione di testi ed esami, evitando costi a volte insostenibili. L’azienda nata nell’ambito I3P del Politecnico di Torino, ha ricevuto premi e riconoscimenti da Startcup Piemonte e da Liftt, che investe su start-up ad alto impatto sociale.

Nei primi tre mesi del 2021 Usophy ha ottenuto ottimi risultati in termini di adesioni. Gli obiettivi attuali quindi sono quelli di ampliare ulteriormente l’offerta dei titoli e di allargare la platea degli atenei italiani, comprese le università online, in cui le iscrizioni sono in rapido aumento.

Total
1
Shares
Lascia un commento
Previous Article
La terza edizione online di The Job After si rivolge a persone alla ricerca di nuove possibilità imprenditoriali e di crescita professionale.

The Job After, al via la terza edizione online

Next Article

Università, ennesima rivoluzione: dal prossimo anno ci si potrà iscrivere in più di un ateneo

Related Posts
Leggi di più

Un fondo per le iniziative degli atenei sulla legalità: “I giovani non sanno chi erano Falcone e Borsellino”

Presentato al Senato il fondo di 1 milione di euro a disposizione delle università italiane per diffondere le cultura delle legalità con seminari ed incontri. La ministra Maria Cristina Messa: "In questo modo rendiamo organiche iniziative che fino ad oggi erano state solo sporadiche e lasciate alla volontà di ogni singolo ateneo".
Leggi di più

Gran Bretagna, niente visto speciale per i nostri laureati: le università italiane considerate “troppo scarse”

Il governo britannico mette a disposizione una "green card" per attrarre giovani talenti e aggirare così le stringenti regole imposte dalla Brexit. Potranno partecipare però solo chi si è laureato in una "università eccellente" in giro per il mondo. Dall'elenco però sono state esclusi tutti gli atenei italiani considerati quindi non all'altezza in basse ai risultati nelle più prestigiose classifiche mondiali.