STUDENTESSA VIOLENTATA A NAPOLI, LA POLIZIA: “SI E’ INVENTATA TUTTO”

studentessa violentata falso

Studentessa violentata Napoli – “Si è inventata tutto”. Ecco il resoconto della Polizia della Squadra Mobile, che ha dato una svolta clamorosa al caso dello stupro in pieno centro di ieri pomeriggio a Napoli. Ecco, nel dettaglio, il resoconto delle forze dell’ordine.

“L’attività investigativa, svolta dalla Squadra Mobile, ha consentito di accertare come l’episodio di violenza sessuale, in danno di una studentessa universitaria di 23 anni, denunciato nel pomeriggio di ieri, in realtà non si è mai verificato. Il caso, sin da subito, è stato trattato da personale specializzato della sezione investigativa sui reati a sfondo sessuale”.

Total
0
Shares
Lascia un commento
Previous Article

La scuola è finita, tutti a casa!

Next Article

Sentenza Cucchi, Giovanardi Choc: "Giustizia è fatta"

Related Posts
Leggi di più

Studentessa muore a pochi esami dalla laurea: l’università la proclamerà lo stesso “dottoressa”

Irene Montuccoli avrebbe compiuto oggi 22 anni. E' morta nei giorni scorsi in seguito a dei forti mal di testa. Sul suo decesso la Procura di Reggio Emilia ha aperto un fascicolo perché la ragazza, che era andata più volte al Pronto soccorso, era sempre stata dimessa. Irene era appassionata di motori e stava per laurearsi in Ingegneria del veicolo. L'ateneo di Modena e Reggio Emilia ha avviato l'iter per la laurea alla memoria.