Studentessa salva la vita a un uomo colpito da malore su un bus: tornava dalla sua festa di laurea

E’ successo sabato sera a Bolzano: Marika Zabini, 23 anni, era di ritorno dalla sua festa di laurea quando ha notato un uomo perdere conoscenza sul bus sulla quale stava viaggiando. Per salvarlo sono state necessarie 16 compressioni dello sterno.

Di certo si è trattata di una giornata da ricordare: Marika Zabini, studentessa 23enne di Bolzano, ha salvato la vita di un uomo mentre stava tornando a casa dalla sua festa di laurea. La ragazza, fresca di titolo di studio in fisioterapia alla Scuola provinciale “Claudiana”, si è ritrovata a tarda sera su un bus di linea a combattere per salvare la vita di uno sconosciuto passeggero che era stato colto da un malore.

La giovane, attorno alle 23.30 stava rientrando dalla festa per la conclusione degli studi quando all’improvviso, dal fondo dell’autobus, si è sentito un tonfo: si trattava di un uomo aveva perso i sensi e che era caduto al suolo. “Non reagiva, non rispondeva agli stimoli, il cuore era fermo” ha raccontato Marika alla stampa locale che ha dato notizia del caso.

Un passato da sciatrice

La ragazza, grazie anche ad un “passato” da sciatrice ad alto livello, ha completato per due volte il corso di primo soccorso. Corso frequentato anche dai fratelli, dal fidanzato e dalla cugina di Marika che erano con lei e l’hanno assistita nelle manovre di rianimazione.

Sono state necessarie sedici compressioni dello sterno perché l’uomo riprendesse conoscenza, prima di essere affidato all’equipaggio di un’ambulanza che l’ha portato in ospedale dove è poi stato dichiarato fuori pericolo. “Partecipare ai corsi di primo soccorso è fondamentale, ancora di più svolgerli regolarmente perché permette di essere preparati a queste situazioni e salvare vite”.

LEGGI ANCHE:

Total
6
Shares
Lascia un commento
Previous Article

Usa, sparatoria all’Università della Virginia: studente uccide tre ragazzi

Next Article

Insegnante lascia la scuola e si iscrive ad OnlyFans: in tre anni è diventata milionaria

Related Posts
Leggi di più

Regalo di Natale al ministro Valditara: 500mila euro in più per il suo staff grazie ai tagli alla didattica

Un emendamento presentato dall'ex sottosegretario Rossano Sasso stanzia ulteriori 480mila euro per consulenti e collaboratori del Ministero dell'Istruzione. Soldi che verranno prelevati dal fondo per la didattica previsto dalla legge sulla Buona Scuola del 2015. Le opposizioni gridano allo scandalo ma da Viale Trastevere provano a gettare acqua sul fuoco: "Spese in linea con gli anni precedenti".