Stage retribuiti al Comitato delle Regioni dell’Unione Europea

stage retribuiti comitato delle regioni dell'unione europea

Il Comitato delle Regioni dell’Unione Europea offre ogni anno due sessioni di tirocini a giovani laureati. Pochi i posti disponibili (solo 5 ogni sessione) per partecipare all’attività istituzionale di uno degli organi più rappresentativo dell’UE.

Il Comitato delle Regioni è composto da 344 membri provenienti dalle città di tutti gli Stati dell’Unione e il suo lavoro è organizzato in 6 diverse commissioni. Il Comitato delle Regioni è l’assemblea politica che dà voce a livello regionale e locale allo sviluppo delle politiche dell’UE ed alla sua legislazione. Può adottare pareri di sua iniziativa e presentarli alla Commissione europea, al Consiglio ed al Parlamento.

I compiti dei tirocinanti, quindi, potranno essere di diversa natura (orientati più o meno al campo amministrativo o politico), ma in generale i selezionati svolgeranno le mansioni assegnate normalmente ad un giovane funzionario di grado AD5

Requisiti per partecipare alla selezione sono il possesso della laurea triennale, la cittadinanza di uno degli Stati membri dell’UE o di uno Stato candidato all’adesione, la conoscenza approfondita di una delle lingue ufficiali dell’UE e soddisfacente di un’altra lingua di lavoro dell’Unione (francese o inglese);  Non aver precedentemente lavorato presso un organo o una istituzione europea, né aver partecipato ad una pregressa formazione lavorativa di durata superiore alle 8 settimane all’interno di una istituzione o di un organismo europeo.

Ogni tirocinio viene retribuito con una borsa mensile di importo pari al 25% dello stipendio dei funzionari di grado AD5.

Le sessioni degli stage vanno dal 16 febbraio al 15 luglio di ogni anno (sessione primaverile) e dal 16 settembre al 15 febbraio dell’anno successivo (sessione autunnale). Scadenze per presentare la propria candidatura sono: il 30 settembre (sessione primaverile) e il 31 marzo (sessione autunnale). Sede del tirocinio: Bruxelles (Belgio).

Le candidature vanno presentate tramite l’Application form disponibile a questo link. Al momento della domanda non viene richiesto l’invio di alcun documento, tuttavia, se selezionati, dovrete fornire tutte le certificazioni indicate nella candidatura.

Per conoscere le altre offerte di stage retribuiti delle Istituzione Europee ed Internazionali consulta gli approfondimenti di Corriere Univ:

Centro Europeo per la Prevenzione e il Controllo delle Malattie

European Centre for Modern Languages

Ufficio europeo brevetti

Banca Centrale Europea (BCE)

Parlamento Europeo (per traduttori)

Mediatore europeo

Parlamento europeo

Commissione europea

Concilio dell’Unione Europea

Progetto Vulcanus

Banca Mondiale

NATO

Total
0
Shares
Lascia un commento
Previous Article

Canada-Italy Innovation Award 2014: borse di collaborazione per ricercatori e innovatori

Next Article

Donare il sangue salva la vita - Prossimo appuntamento mercoledì 29 all'Università Roma Tre

Related Posts
Leggi di più

Giovani italiani divisi tra Neet e piccoli imprenditori: in entrambi i campi abbiamo il record europeo

Rilevazione di Confartigianato sulla situazione lavorativa dei giovani nel nostro Paese. Ci sono 123.321 imprese artigiane con a capo un under 35 ma il rovescio della medaglia è rappresentato dal 23% dei ragazzi tra i 15 e i 29 anni che non studia e non lavora. In Campania e in Calabria sono 1 su 3. "Le aziende fanno fatica a trovare lavoratori con competenze digitali e green".
Leggi di più

Erasmus+, un partecipante su tre trova lavoro all’estero dopo il tirocinio

I dati di un'indagine svolta dall’Agenzia nazionale Erasmus+ evidenziano come oltre il 30% dei partecipanti ai programmi di formazione fuori dai confini italiani alla fine del percorso siano riusciti ad inserirsi nel mondo del lavoro dei paesi ospitanti. Quest'anno sono già 457 i progetti di mobilità individuale ricevuti.
Leggi di più

Alternanza scuola-lavoro, in Puglia boom di infortuni per gli studenti: 4500 in un anno

Fanno ancora discutere i numeri dei progetti PTCO che dovrebbero garantire percorsi di formazione all'interno delle aziende per i ragazzi che frequentano gli ultimi anni delle scuole superiori. In Puglia le denunce di infortuni che hanno riguardato studenti nel 2019 sono state 4500, il 4,5% del totale nazionale. Intanto domani il presidente Mattarella incontrerà i genitori di Lorenzo Parelli, lo studente morto durante il suo ultimo giorno di stage.