Canada-Italy Innovation Award 2014: borse di collaborazione per ricercatori e innovatori

innovation award

Sei un ricercatore, uno scienziato o un creativo? Sogni di sviluppare i tuoi progetti più innovativi e anche di esportarli all’estero? L’ambasciata canadese in Italia ti offre un’opportunità da non perdere: “Canada-Italy Innovation Award 2014” è il premio che finanzia i giovani innovatori italiani interessati a sviluppare i propri progetti insieme ai colleghi canadesi in ambiti scientifici ritenuti prioritari dal Governo del Canada.

Ai vincitori del contest, oltre a un viaggio in Canada, un finanziamento massimo fino a 3.000 euro per sviluppare il proprio progetto in collaborazione con un team nordamericano. Previsti, inoltre, rimborsi per l’acquisto del biglietto aereo, il pernottamento, i trasporti locali e un buono spesa di 60 euro giornalieri.

Per partecipare al premio occorrerà presentare un progetto innovativo in una delle aree tematiche stabilite dal governo canadese: Energia/Ambiente; Scienze e tecnologie dell’area polare/artica e degli oceani; Tecnologie ecosostenibili; ICT; Nanotecnologia; Sviluppo agricolo sostenibile e sicurezza alimentare; Artigianato innovativo.

Criteri di valutazione saranno: il livello di innovazione del progetto proposto; la qualità dei risultati ottenuti; il maggior potenziale per una collaborazione a lungo termine; il maggior potenziale in prospettiva a una più ampia dimensione istituzionale; l’utilizzo di modelli di collaborazione all’avanguardia; l’uso innovativo di infrastrutture di ricerca.A valutare le candidature sarà un gruppo di esperti dell’ambasciata canadese in Italia.

Per partecipare al premio  “Canada-Italy Innovation Award 2014” compilate l’Application Form che trovate a questo link entro il 1° Aprile 2014.

Total
0
Shares
Lascia un commento
Previous Article

Il Teatro La Scala ricorda il Maestro Abbado con un concerto su Youtube

Next Article

Stage retribuiti al Comitato delle Regioni dell'Unione Europea

Related Posts
Leggi di più

Il mondo della comunicazione è sempre più giovane: il 53% degli occupati è under 35

Un dipendente su due che lavora nel mondo della comunicazione ha meno di 35 anni. E' quanto emerge da un'indagine condotta su un campione di 172 aziende e condotta da Una, Aziende della comunicazione unite, e Almed, Alta Scuola in Comunicazione, Media e Spettacolo, dell'Università Cattolica del Sacro Cuore. Negli ultimi anni c'è stato un calo dell'occupazione femminile.