Sta per arrivare il primo hamburger artificiale

hamburger artificiale

Hamburger artificiale Il primo hamburger di manzo ‘artificiale’ sara’ cotto e mangiato fra una settimana a Londra in un esperimento che promette di rivoluzionare l’industria alimentare. E’ stato realizzato coltivando in laboratorio cellule staminali prelevate dal muscolo di un bovino. Il costo per realizzarlo e’ stato esorbitante: circa 250 mila sterline (290 mila euro), necessarie per le lunghe ricerche condotte da Mark Post, scienziato dell’universita’ olandese di Maastricht. Il progetto e’ stato sovvenzionato dal governo di Amsterdam e da un anonimo milionario. Gli scienziati pensano che la produzione di massa di bistecche e hamburger di diversi animali arrivera’ fra circa 10 anni. Questo sara’ fondamentale per venire incontro al crescente fabbisogno di carne nel mondo, destinato a raddoppiare entro il 2050.

Total
0
Shares
Lascia un commento
Previous Article

Arriva il primo sito che mette in rete tutte le denunce

Next Article

Papa Francesco e gli omosessuali. Il nuovo Pontefice è come i giovani lo vorrebbero

Related Posts
Leggi di più

Giro di vite sui baby influencer: certificazione per accedere ai social e stop alla gestione dei profitti da parte dei genitori

Il Tavolo tecnico sulla tutela dei diritti dei minori nel contesto dei social network sta preparando un documento da presentare alla ministra Cartabia per cercare di dotare di nuove regole la "giungla" che riguarda i minori in rete. L'esempio da seguire è quello della Francia che ha approvato da poco tempo una legge ad hoc.
Leggi di più

Sfide estreme per registrare i video su TikTok: due ragazzi ricoverati in ospedale in gravi condizioni

Due giovani di 14 e 17 anni sono finiti in ospedale dopo aver cercato di portare a termine dei "TikTok Challenge". Il primo ha provato ad incendiare il tavolo di casa ma è rimasto ustionato, l'altro è salito sul vagone di un treno ma è rimasto folgorato da un cavo dell'alta tensione. Il social network si difende: "Rimuoveremo i contenuti che violano la nostra policy".