Sport e integrazione: convegno a Roma Tre sabato 11 gennaio

calcio-immigrazione

La UISP (Unione Italiana Sport per tutti) e l’Ufficio Iniziative Sportive dell’Università degli Studi Roma Tre presentano“Liberi di giocare”, un convegno su immigrazione e diritto di cittadinanza, che trovano nello sport il terreno ideale per manifestare le loro istanze e le loro migliori potenzialità.

La presenza degli stranieri è una risorsa da valorizzare e un’opportunità per creare nuove vie per l’integrazione e nuove scelte interculturali. L’incontro è anche un’occasione per individuare e segnalare esperienze di vita associativa e possibili percorsi nell’ambito dell’integrazione sociale tramite lo sport.

Una riflessione sulla cittadinanza nel nostro Paese e sui temi dell’accesso e delle barriere alla pratica sportiva.

Pomeriggio: orario 14.30 – 18.00 presso Uisp Comitato di Roma Viale Giotto 18

Educazione e Cittadinanza: sport, scuola e tempo libero in collaborazione con UISP Politiche Sociali Educative e Giovanili; La rete associativa UISP, eventi e campagne

 

Interverranno:

Fabio Bocci, docente di Scienze della Formazione Roma Tre;

Carlo Paris, giornalista RAI;

Mauro Valeri, sociologo responsabile dell’Osservatorio su razzismo e antirazzismo nel calcio;

Piero Soldini, responsabile immigrazione CGIL;

Mercedes Frias, Comitato “Nella stessa barca” e “Prendiamo la parola”;

Max Gallob, Associazione “Sport alla Rovescia”.

Total
0
Shares
Lascia un commento
Previous Article

Alternanza scuola lavoro: stanziati 20,5 milioni

Next Article

Il Ministro Carrozza lancia il sondaggio "La scuola che vorrei". Partecipa al dibattito su Corriere Univ

Related Posts
Leggi di più

Si laurea in autogrill pur di andare allo stadio a vedere una partita di Coppa Italia

Massimo Vitti, tifosissimo del Bari, non ha voluto rinunciare alla trasferta di Parma nonostante fosse già in programma la sua proclamazione a dottore in Economia Aziendale. Si è fermato in una stazione di servizio per collegarsi con l'università in videochiamata: alla fine il voto di laurea è stato di 82 su 110 mentre il Bari ha perso ed è stato eliminato dal torneo.