Specializzati in giustizia online

Sono indette pubbliche selezioni per l’ammissione di 12 partecipanti con borsa e di 3 uditori senza borsa al corso di formazione del progetto PON01_01286 eJRM (electronic justic relationship management).

Sono indette pubbliche selezioni per l’ammissione di 12 partecipanti con borsa e di 3 uditori senza borsa al corso di formazione del progetto PON01_01286 eJRM (electronic justic relationship management).

Il corso è promosso dai proponenti del progetto di formazione: BVTECH S.p.A. (Soggetto Capofila), SelexElsag S.p.A., Italdata S.p.A, Università della Calabria ed Università degli Studi di Milano Bicocca, con il supporto dell’Università di Salerno e di Siline S.p.A.

Il corso, della durata di 12 mesi, inclusi tre mesi di affiancamento presso le imprese proponenti, ha la finalità di fornire ai partecipanti le conoscenze metodologiche, tecnico-informatiche e organizzative che siano di supporto alle attività proprie del settore giustizia.

La sede del corso è a Rende (CS) presso l’Università della Calabria ed il termine di presentazione delle domande è il 30 giugno 2012 alle ore 14:00.

Tali competenze saranno di supporto a diverse tipologie di attori coinvolti nel sistema giustizia, soprattutto in virtù del nuovo panorama normativo che riserva, in ambito civile, un ruolo cruciale al processo di mediazione.

L’intervento formativo ha come obiettivo quello di formare delle professionalità che possano distinguersi nel settore giustizia e trovare sbocchi professionali sia nel settore aziendale che consulenziale. Inoltre, il corso fornirà i contenuti e i crediti necessari per poter sostenere l’esame di mediatore civile.

Per maggiori informazioni sul bando e le modalità di partecipazioni, visitare il sito dell’eJRM

Total
0
Shares
Lascia un commento
Previous Article

Maturità- Europei: un connubio non proprio perfetto…

Next Article

Proteina ad hoc per il benessere del corpo

Related Posts
Leggi di più

Altro che tesoro! In Italia chi trova un amico… trova un lavoro

Secondo un'indagine Inapp-Plus negli ultimi dieci anni quasi un lavoratore su quattro ha trovato occupazione tramite amici, parenti o conoscenti. Solo il 9% grazie a contatti stabiliti nell'ambiente lavorativo. Un sistema che ha delle ripercussioni anche su stipendi e mansioni (al ribasso).