Settimana all’insegna del teatro nella Capitale

Schermata 2013-03-01 a 17.29.57

Luca Ronconi rivisita uno dei classici del teatro italiano, i “Sei personaggi in cerca d’autore” di Luigi Pirandello nello spettacolo “In cerca d’autore. Studio sui Sei Personaggi”, con quindici giovani attori diplomati all’Accademia Nazionale d’Arte Drammatica “Silvio d’Amico”, in scena fino al 28 marzo al Teatro India.

Fino al 24 marzo al Teatro dell’Angelo il veterano Sergio Fiorentini è il protagonista insieme ad Antonello Avallone de “In nome del Papa Re”, l’adattamento teatrale dell’omonimo film di Luigi Magni portato sul grande schermo da Nino Manfredi e Salvo Randone.

Dopo aver trionfato al Teatro La Pergola di Firenze, arriva anche a Roma “La Torre d’Avorio”, il dramma di Ron Harwood diretto e interpretato da Luca Zingaretti  incentrato sullo scontro epico tra il direttore d’orchestra Wilhem Furtwängler e l’ufficiale americano incaricato di valutare quanto sia stato colluso con il regime nazista, all’indomani della fine della guerra e dell’arrivo degli Alleati per portare a termine il processo di denazificazione del paese.

Fino al 17 marzo, la comicità di Maurizio Battista è protagonista al Teatro Sistina con lo spettacolo “Oggi non è giornata”, un’analisi degli ultimi cinquant’anni con l’ironia e la grinta dell’artista romano.

Oltre cento fotografie raccontare il volto nascosto e pittoresco di una Roma che non esiste più al Museo di Roma in Trastevere con la mostra “I volti, le pietre, la città. Mario Carbone – Emilio Gentilini”, in esposizione fino al 5 maggio.

Dal 6 marzo al 21 luglio il Palazzo delle Esposizioni ospita gli scatti di Helmut Newton, il famoso fotografo che ha legato il suo nome alla fashion photography.

Total
0
Shares
Lascia un commento
Previous Article

Parti in Europa! Posti al Comitato economico e sociale

Next Article

Lavoro, Fornero: contro la crisi non basta la riforma del mercato del lavoro

Related Posts
Leggi di più

Sfide estreme per registrare i video su TikTok: due ragazzi ricoverati in ospedale in gravi condizioni

Due giovani di 14 e 17 anni sono finiti in ospedale dopo aver cercato di portare a termine dei "TikTok Challenge". Il primo ha provato ad incendiare il tavolo di casa ma è rimasto ustionato, l'altro è salito sul vagone di un treno ma è rimasto folgorato da un cavo dell'alta tensione. Il social network si difende: "Rimuoveremo i contenuti che violano la nostra policy".