Scienze e matematiche, non sono materia appannaggio dei maschi

Schermata 2013-03-29 a 12.00.48

La matematica e le scienze non sono materie appannaggio unicamente dei maschi come spesso si crede. Anche le studentesse hanno altrettanto successo in questi due ambiti. A rivelarlo e’ uno studio dell’universita’ del Maryland pubblicato sulla rivista ‘Psychology of Women Quaterly’.

Secondo i ricercatori gli studenti adolescenti americani di entrambi i sessi hanno rendimenti simili nelle due materie, mentre i colleghi d’orgine asiatica sono piu’ bravi rispetto gli altri gruppi etncici e in particolare i maschi asiatici fanno registrare i punteggi piu’ alti .

Mentre – secondo lo studio – gli studenti d’origine latino americana e africana hanno i punteggi piu’ bassi. I ricercatori hanno esaminato 367 studenti dei due sessi, appartenenti ai diversi gruppi etnici che compongono il mosaico razziale americano, che frequentano le classi di matematica e scienze.

I risultati dello studio hanno indicato che mentre gli adolescenti, maschi e femmine, hanno raggiunto voti simili in matematica e scienze, le prove degli ‘asiatici’ hanno superato tutti gli altri gruppi etnici. “Gli adolescenti maschi – avverte la ricerca – figli di immigrati asiatici – hanno costantemente dimostrato voti piu’ alti in matematica e scienze, rispecchiando lo stereotipo della ‘minoranza modello’. Mentre gli insuccessi dei maschi appartenenti ai gruppi latino americano e africano – concludono – hanno la tendenza persistente e preoccupante a pessimi voti”.

Total
0
Shares
Lascia un commento
Previous Article

Fumare potrebbe essere segno di disturbo mentale

Next Article

Attacco all'università di Damasco, 15 morti

Related Posts
Leggi di più

Ue, quattro scuole italiane vincono il premio per l’insegnamento innovativo

Annunciati i vincitori dell'edizione 2022 del Premio europeo per l'insegnamento innovativo EITA- European Innovative Teaching Award: sono l'Istituto tecnico agrario “A. Trentin” di Lonigo (Vicenza), la scuola secondaria Statale di Primo Grado "G.Bianco- G. Pascoli" di Fasano (Brindisi), l'Istituto comprensivo "D'Azeglio-Nievo" di Torino e "Ettore Guatelli" a Collecchio (Parma). Il 25 ottobre la consegna dei premi a Bruxelles.