Sale, si all’uso moderato, ma non troppo

Schermata 2013-05-15 a 12.06.57

Moderare il consumo di sale fa bene, ma non è necessario esagerare. Lo ha affermato un report di una commissione Usa insediata dal Cdc, secondo cui il limite di 1,5 grammi al giorno indicato da alcuni esperti non ha giustificazioni scientifiche ne’ per la popolazione generale ne’ per quella a rischio. Il rapporto ha esaminato la letteratura scientifica esistente sul tema a partire dal 2005, anno in cui era stata pubblicata la sua prima versione.

”Se si scende sotto i 2,3 grammi – spiega al sito del New York Times Brian Strom dell’università’ della Pennsylvania, capo della commissione – non solo non ci sono dati che quantifichino i benefici, ma ci sono ricerche che suggeriscono potenziali rischi”. Quello di 2,3 grammi, spiega Strom, è un ‘buon compromesso’, che permette di godere dei benefici del consumo basso senza ricadere nei rischi. Anche questo valore ottimale è comunque difficile da raggiungere: negli Usa il consumo medio giornaliero di sale è di circa 3,5 grammi al giorno, molto piu’ basso di quello italiano che e’ intorno ai 10 grammi.

Total
0
Shares
Lascia un commento
Previous Article

Boicottate le prove Invalsi: "no al nozionismo e ai quiz meccanici"

Next Article

Alcol e cibo, alta percentuale di studenti in sovrappeso

Related Posts
Leggi di più

SDA Bocconi tra le prime 7 università al mondo per la formazione dei manager

Pubblicata la Combined Ranking sulla Formazione Manageriale stilata dal Financial Times. L'ateneo milanese si classifica al settimo posto guadagnando per cinque posizioni rispetto alla classifica del 2020. "Premiata la nostra capacità di assicurare il legame e la qualità delle interazioni con le aziende e i partecipanti".