Rossi Doria e i Maestri di strada per Napoli

L’Istituto Studi Filosofici ha ospitato il sottosegretario all’istruzione Marco Rossi Doria in occasione della prima giornata di lavoro “La mappa e il territorio – Ripensare l’educazione tra strada e scuola“.

L’Istituto Studi Filosofici ha ospitato il sottosegretario all’istruzione Marco Rossi Doria in occasione della prima giornata di lavoro “La mappa e il territorio – Ripensare l’educazione tra strada e scuola“. L’iniziativa, promossa da Maestri di Strada e dal Dipartimento di Studi Umanistici e Sociali (Teomesus) della Federico II è patrocinata del Miur e dal Comune di Napoli.

L’associazione Maestri di strada nata dall’incontro di educatori e professionisti coordinatori del progetto Chance nel 1998, ha convogliato su Napoli finanziamenti di fondazioni private per oltre 200.000 euro con cui attivare procedure e progetti per contrastare la dispersione scolastica nelle scuole medie della zona orientale della città. Sarà proprio Rossi Doria a seguire le attività di prevenzione della dispersione.

Durante il dibattito si è discusso circa le prospettive future del lavoro dei Maestri di strada che anche con scarsezza di risorse si sono sempre affermati come punto di riferimento sociale e culturale per studiosi e non.

Total
0
Shares
Lascia un commento
Previous Article

Career Day:un’opportunità per i migliori ma le Università sono assenti

Next Article

Mirandola: esami quasi finiti, il sollievo degli studenti

Related Posts
Leggi di più

Legge sul reclutamento dei docenti: la formazione porterà nelle tasche dei prof più di 6mila euro

Ok al decreto sul Pnrr 2 che individua le nuove regole sul nuovo sistema di formazione per la classe docente: i tecnici del Senato hanno ipotizzato che chi porterà a termine il percorso di aggiornamento avrà un aumento una tantum di circa 6100 euro lordi. Intanto domani nuovo incontro sul rinnovo del contratto collettivo: si va verso un riconoscimento in busta paga di 50 euro netti per tutti.